Giovedì, 2 Aprile 2020
RSS Feed

cronaca

Categoria: cronaca

Multiservizi: nelle farmacie garantita sicurezza dipendenti

"False le notizie di alcuni esponenti politici"

redazione mercoledì 1 aprile 2020
farmaciaCERVETERI - In riferimento ad alcune dichiarazioni rilasciate da esponenti politici del comune di Cerveteri sulla presunta condizione di scarsa sicurezza in cui lavorerebbero i dipendenti delle farmacie comunali la Multiservizi Caerite precisa quanto segue: "tralasciando le polemiche politiche che certamente non competono all'azienda municipalizzata, siamo tenuti a sottolineare la totale falsità delle dichiarazioni rilasciate in modo, ci sia consentito dirlo, inopportuno e scorretto specie mentre l'Italia è alle prese con una gravissima emergenza sanitaria per il Covid-19".

"Le Farmacie Comunali di Cerveteri, al contrario di quanto asserito dimostrando sorprendentemente una scarsa conoscenza dei fatti, sono state fra le prime ad attivare dispositivi di messa in sicurezza per i nostri farmacisti, prima che lo disponesse la Regione e la Asl, fornendo il cosiddetto servizio a "battenti chiusi", tuttora vigente nonostante gli spazi all'interno delle nostre farmacie consentano di fare diversamente. Abbiamo fornito da subito, prima che divenisse obbligatorio, e continuiamo a fornire, non solo i dispositivi di protezione obbligatori (mascherine e guanti), ma anche occhiali e tute da usare. Abbiamo acquistato, nonostante il servizio a battenti chiusi, anche delle separazioni alte due metri in plexiglass per evitare ancor più il contatto tra cliente e farmacista".

"Abbiamo provveduto a pulizie approfondite delle farmacie e continuiamo ad effettuare disinfestazione dei locali. Proprio oggi dopo l'orario di chiusura ce ne sarà un'altra in tutte le farmacie. Per scrupolo abbiamo chiesto al nostro Responsabile della sicurezza e protezione - soggetto esterno regolarmente incaricato - di effettuare senza preavviso ispezioni nelle farmacie per verificare il rispetto delle procedure. A seguito di tali ispezioni abbiamo ricevuto una mail di validazione di quanto fatto, registrando una certificazione del rispetto delle normative in materia".

"Il personale delle farmacie è sottoposto al controllo sanitario e in presenza di eventuali sintomi o potenziali contagi abbiamo provveduto a mettere in quarantena il personale. Ad oggi, per fortuna, anche a seguito di analisi con i tamponi, nessun addetto alle farmacie è risultato positivo. Per quanto concerne la rotazione del personale non è stato modificato alcun gruppo di lavoro, tanto è vero che a causa di momentanea carenza di personale abbiamo dovuto chiudere una farmacia, quella di Due Casette, per due settimane, sopperendo a questa decisione con il rafforzamento della consegna a domicilio dei farmaci. La carenza di personale, occorre precisarlo, è causata in parte da alcune misure di quarantena adottate, ma anche da quanto disposto dalla legge in merito alle nuove opportunità offerte ai dipendenti circa il congedo parentale, l'allungamento dei periodi riconosciuti dalla legge 104, eccetera".

"Nonostante tutte queste difficoltà e la legittima apprensione di tutti nel lavorare in questo momento storico, il nostro servizio e la sua qualità non è mai venuto meno e non è un caso che oltre 500 famiglie ad oggi abbiano aderito al servizio di consegna a domicilio dei farmaci. Possiamo inoltre affermare di essere probabilmente tra i primi in Italia a sperimentare, anche per i farmacisti, la modalità di lavoro in smart working a supporto delle attività in forte crescita delle consegne a domicilio".

Per questi motivi, invitiamo tutti, in particolar modo chi riveste un ruolo istituzionale, a non mettere in giro voci prive di fondamento che, oltre ad essere qualcosa di ingiusto nei confronti di chi lavora, rappresentano un serio rischio per tutti gli altri cittadini ai quali abbiamo il dovere di trasferire informazioni chiare e il massimo supporto, come stiamo facendo con tutto il personale delle Farmacie Comunali e della Multiservizi Caerite".

Lo comunica in una nota l'Ufficio Stampa di Multiservizi Caerite.

Share on Facebook
Categoria: cronaca

Ladispoli, via all'iniziativa #LOAFFIDOATE #INSIEMESIPUO'

Una casa per animali se proprietario ricoverato

redazione mercoledì 1 aprile 2020
cane gattoLADISPOLI - "Visto lo stato di emergenza che stiamo vivendo - comunica il presidente G. E. P. A. Regione Lazio, Claudio Antonelli - dall'unione delle tre principali associazioni di zoofila é nata l'idea di attivare sul territorio di Ladispoli /Cerveteri una task force di pronto intervento composta dai volontari delle associazioni ecozoofile per offrire una casa agli animali qualora il proprietario debba subire un ricovero ospedaliero".

"Grazie all'instancabile lavoro dei cittadini amanti degli animali e dei Volontari di Guardie Ecozoofile Fareambiente Cerveteri, Guardie Zoofile G.E.P.A. Regione Lazio, Guardia Rurale Ausiliaria Ladispoli – spiega Miska Morelli, caposegreteria del Sindaco Grando e delegato alla tutela degli animali - è stato creato un elenco di privati cittadini ed associazioni disposte, ad una custodia temporanea qualora una persona, con animali domestici, esotici e da cortile, debba subire un ricovero ospedaliero. Con questo progetto, ci auguriamo – conclude Miska Morelli - di dare un supporto concreto alle Unità Sanitarie Locali, ai Sindaci e alla Protezione Civile, qualora si presentasse un'emergenza di questo tipo".

Share on Facebook
Categoria: cronaca

ASLRM4, libera scelta medico e pediatra possibile in via telematica

Per tutto ilperiodo dell'emergenza

redazione martedì 31 marzo 2020
ASL ROMALAZIO - Al fine di agevolare gli assistiti e limitare gli spostamenti sul territorio, è possibile, solo per il periodo di emergenza Coronavirus, effettuare la scelta del medico di medicina generale e del pediatra di libera scelta, in via telefonica o telematica.

Per cittadini che richiedono queste scelte:

- effettuare la sostituzione medico che cessa dal servizio

- richiesta da parte dei genitori di ragazzi che compiono il 14esimo o 16esimo anno di età che devono passare dal pediatra al medico di medicina generale

- richiesta da parte degli assistiti che hanno effettuato il cambio di residenza da altra regione

-richiesta da parte degli assistiti già autorizzati ad effettuare una scelta in deroga

- prima iscrizione dei neonati per il pediatra di libera scelta

- rinnovo della scelta temporanea del medico o del pediatra

Distretto 1: (Civitavecchia, Tolfa, Allumiere, Santa Marinella)
Mail : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
tel: 0696669377

Distretto 2: (Cerveteri e Ladispoli)
Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
tel: 0696669713

Distretto 3: (Anguillara Sabazia, Bracciano, Canale Monterano,Manziana, Trevignano Romano)
Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
tel. 0696669695

Distretto 4: (Campagnano di Roma, Capena, Castelnuovo di Porto, Civitella San Paolo, Fiano Romano, Filacciano, Formello, Fiano Romano, Magliano Romano, Mazzano Romano, Morlupo, Nazzano, Ponzano Romano,Riano, Rignano Flaminio, Sacrofano, Sant'Oreste, Torrita Tiberina)
Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
tel. 06998990853- 0699890838

Per le comunicazioni via mail allegare tessera sanitaria e documento in corso di validità, (copia scansionata) e compilare il modulo della scelta o revoca del medico scaricabile sul sito www.aslroma4.it (nella sezione Asl informa- scelta del medico e pediatra). Dalla stessa pagina è possibile scaricare anche il modulo di delega.

Si rammenta inoltre che è disponibile sul portale www.salutelazio.it il servizio di scelta On-line attraverso il quale è possibile per tutti i cittadini italiani residenti nella regione, effettuare il cambio del medico nell'ambito territoriale di residenza. Per accedere al servizio è necessario essere in possesso di identità digitale regionale o utenza SPID

Share on Facebook
Categoria: cronaca

Lazio, Garante Infanzia: via a servizio farmaci a domicilio

Protocollo d'intesa con associazione farmacie

redazione martedì 31 marzo 2020
farmacia dueLAZIO - Il Garante dell'Infanzia e dell'Adolescenza della Regione Lazio, Jacopo Marzetti, e il presidente di Federfarma Roma, l'associazione dei titolari di farmacia di Roma e provincia, Vittorio Contarina, hanno sottoscritto ieri un protocollo d'intesa, per garantire la consegna di farmaci pediatrici e di prodotti per l'infanzia (pannolini, latte in polvere, omogeneizzati, ecc.) a domicilio.

Il servizio è rivolto a tutte quelle persone che sono impossibilitate a recarsi in farmacia.

"Sono molto soddisfatto di questa intesa – ha dichiarato Marzetti - che ci permette di assicurare assistenza sanitaria, continuità terapeutica e diritto alla salute dei minori. Diamo così un altro piccolo aiuto alle famiglie in difficoltà".

Possono richiedere la consegna a domicilio i nuclei familiari e le strutture residenziali con minori in età pediatrica. Il servizio verrà erogato dalle farmacie che comunicheranno, tramite email inviata a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. , l'adesione al protocollo. L'elenco delle farmacie aderenti sarà pubblicato sia sul sito del Garante per l'Infanzia e l'Adolescenza della Regione Lazio sia sul sito di Federfarma Roma. All'atto della richiesta del servizio di consegna, il richiedente dovrà comunicare alla farmacia i farmaci pediatrici ovvero i prodotti per l'infanzia di cui ha necessità.

Per i farmaci per i quali è necessaria la prescrizione medica, questa dovrà essere già in possesso del richiedente e dovrà essere preventivamente acquisita dalla farmacia.

Il servizio è gratuito in caso di consegna di farmaci pediatrici urgenti e sarà disponibile finché saranno in vigore norme che limitano lo spostamento delle persone.

Share on Facebook
Categoria: cronaca

Ladispoli, Covid-19: ieri la seconda vittima

Il dolore del sindaco Grando

redazione martedì 31 marzo 2020
covid-19LADISPOLI - "Un'altro nostro concittadino che aveva contratto il virus Covid-19 non ce l'ha fatta a vincere la sua battaglia, ed è scomparso poche ore fa. Ho contattato telefonicamente i suoi familiari e ho rivolto loro le condoglianze di tutta la Città di Ladispoli. Ci stringiamo attorno al dolore di questa famiglia e preghiamo per tutte le persone che stanno ancora lottando".

E' l'annuncio della seconda vittima da Coronavirus a Ladispoli, da parte del sindaco Alessandro Grando.

Share on Facebook
Il Corriere del Lago è una testata giornalistica regolarmente registrata - iscrizione al roc n°20112 -
Direttore responsabile: Andrea Camponi - Direttore editoriale: Giampiero Valenza
MAGAZZINIDELCAOS editori via di Siena,14 Castiglione della Pescaia [gr] - p.iva/cod.fisc. 011 99 86 05 35
- TUTTI I DIRITTI RISERVATI -