Sabato, 28 Novembre 2020
RSS Feed

cultura ed eventi

Categoria: eventi

Cerveteri, i concerti autunnali al Granarone

Da Beethoven a Battisti e Dalla

redazione lunedì 12 ottobre 2020
MusicaCERVETERI - Un ciclo di concerti straordinari sono in arrivo nelle domeniche pomeriggio dell'Aula Consiliare del Granarone a Cerveteri. L'Assessorato alle Politiche Culturali del Comune di Cerveteri propone insieme all'Orchestra Sinfonica Renzo Rossellini un ciclo di 7 concerti, in cui si spazierà dalla musica classica al pop, partendo da un omaggio a Ludwig van Beethoven, annoverato tra i massimi geni della storia della musica di cui quest'anno ricorrono i 250anni dalla nascita, fino ad arrivare ai due grandi Lucio della musica odierna, Battisti e Dalla.

L'ingresso ai concerti, in programma ogni domenica a partire da domenica 18 ottobre con inizio alle 17:30, è gratuito. Al fine di contingentare gli ingressi nel rispetto delle normative anti-covid, è necessario prenotare il posto a sedere, inviando un SMS al numero 3478325416. La prenotazione sarà valida solo successivamente all'SMS di conferma della prenotazione.

"La collaborazione con l'Orchestra Sinfonica Renzo Rossellini ha portato negli ultimi anni ad organizzare rassegne di straordinaria qualità – ha detto Federica Battafarano, Assessora alle Politiche Culturali del Comune di Cerveteri – nel pieno rispetto di tutte le vigenti normative anti-covid, proponiamo per tutto il periodo autunnale una serie di appuntamenti musicali davvero di alto livello. Come sempre, saranno degli appuntamenti ad ingresso gratuito che auspico, così come avvenuto in tante altre occasioni, possano riscuotere l'interesse di tanti cittadini".

Sono in totale 7 gli appuntamenti in programma. Il 18 ottobre primo dei tre omaggi a Beethoven, con Giacomo Bellucci che si esibirà al pianoforte. Il 25 ottobre si replica, con il Maestro Daniele Adornetto. Il 1 Novembre, sarà il turno del Trio Rossellini ad omaggiare il grande Maestro austriaco, con Francesco Peverini, al violino, Luca Peverini al violoncello e Giacomo Bellucci al pianoforte.

Domenica 8 novembre, si passa al pop con "Lucio & Lucio", omaggio della AltroSuono Band a Lucio Battisti e Lucio Dalla. Il 15 novembre quinto appuntamento, con l'omaggio a Max Bruch, il 22 novembre concerto pop "Il '900... che storia!", con un meraviglioso quintetto d'archi e il 29 novembre un ultimo straordinario appuntamento con Giampaolo Ascolese.

"Così come avvenuto durante il periodo estivo con gli eventi al Parco della Legnara – prosegue l'Assessora Battafarano – rispetteremo scrupolosamente tutte le vigenti normative anti-covid. Invito pertanto la cittadinanza ad indossare sempre la mascherina nel partecipare ai concerti, igienizzare le mani e a mantenere le distanze interpersonali dagli altri presenti".

Share on Facebook
Categoria: cultura

Luca Guadagnini: "Prima o poi tornerà l'Aurora"

Il cantante presenta "Sara ed i suoi simili"

Letizia Moroni lunedì 12 ottobre 2020
Luca Guadagnini 2LAZIO - Letizia Moroni incontra di nuovo Luca Guadagnini per parlare della sua ultima incisione 'Sara ed i suoi simili', che sta riscuotendo un notevole successo di pubblico. Nell'intervista Guadagnini offre uno spaccato del suo intimo e svela un sogno nel casseto: la partecipazione al festival di Sanremo.

Bentrovato Luca, ci eravamo lasciati quest'estate con il tuo nuovo brano SARA ED I SUOI SIMILI appena uscito, ci ritroviamo oggi a parlare del suo successo, un successo inaspettato?

SARA ED I SUOI SIMILI, è un brano fresco e frizzante, dopo la mia titubanza iniziale, dovuta al fatto che rappresenta uno stile diverso dal mio solito, adesso posso dire che è stato un esperimento che ha dato tanta soddisfazione a me ed alla mia band, ad oggi siamo a circa 130.000 ascolti su Spotify e nelle radio dove è stato trasmesso, ha avuto un grande riscontro di pubblico.

Tu Luca, proponi un messaggio musicale sempre estremamente pulito, privo di frivolezze anche nel modo di porti, questo tuo modo di scrivere ed anche di presentarti al pubblico ti ha sempre contraddistinto: una solidità di valori, unita ad una grande creatività, cosa pensi dell'attuale panorama musicale?

È un momento difficile per tutti gli artisti, oggi ogni brano musicale viene consumato in fretta e questa velocità va sicuramente a scapito della ricerca che è tipica di noi cantautori e dei tempi che essa implica, è difficile rimanere coerenti e non snaturalizzarsi in un contesto così consumistico e veloce. Ma ho sempre sostenuto che la coerenza del messaggio che contraddistingue un cantautore, a lungo andare paga sempre.

Nell'intervista precedente, hai definito simpaticamente i ragazzi di oggi come "apolidi musicali", come si può proteggere il talento dalle severe leggi del mercato del settore?

Il problema attuale non è tanto la questione dei gusti musicali dei ragazzi di oggi, anche perché io ho sempre creduto nel messaggio universale della musica, il problema sta nel sistema stesso, non è più il pubblico a decretare il successo dell'artista ma le lobbies che sono dietro all'artista stesso e che spesso impediscono l'emergere di chi non ha queste protezioni.

Mi permetto di citare Massimo Bonelli, noto produttore discografico, nel suo bellissimo libro LA MUSICA ATTUALE (ROI edizioni) dice che spesso ciò che contraddistingue un artista è soprattutto la perseveranza nel raggiungere l'obiettivo.

Credimi, molto spesso però, di fronte alle numerose porte chiuse, la perseveranza rischia di venire meno e parlo soprattutto per i giovani che vogliono approcciarsi a questo mondo.

Hai un nuovo progetto in ballo?

Sarò sincero, sogno Sanremo.

L'Ariston è una magnifica vetrina che per un cantautore come me, che da circa 20 anni lavora nel settore, significherebbe il coronamento di una carriera, proprio per Sanremo sto completando un nuovo brano insieme alla mia inseparabile band e oltre la mano preziosa dei miei compagni della band mi sto avvalendo della preziosa collaborazione del maestro Adriano Pennino. Sempre nella speranza che questa porta si apra, ma ci stiamo lavorando.

Per concludere, puoi anticiparci qualcosa riguardo all'edizione di Rock per un bambino 2021, questa bellissima kermesse musicale dedicata a tua figlia Aurora, purtroppo volata in cielo troppo presto ed i cui proventi sono interamente devoluti al reparto oncologico dell'Ospedale Bambino Gesù di Roma?

Quest'anno a causa del Covid non abbiamo potuto organizzare la manifestazione, proprio per questo io e mia moglie Genni, stiamo pensando ad un evento ancora più speciale del solito, vogliamo fare una sorpresa a chi ci segue e a tutti coloro che vorranno partecipare e sostenerci.

Come vogliamo chiudere questa nostra chiacchierata?

Augurandoci tutti che questo momento così impegnativo passi in fretta, quello che possiamo fare noi artisti è regalarvi la nostra musica per farvi sognare... perché tanto, prima o poi... Tornerà L'Aurora!

Share on Facebook
Categoria: cultura

Ad Anguillara 'Fatti la sciarpa', corso di tessitura

Al Museo della Civiltà Contadina

redazione domenica 11 ottobre 2020
Corso Telaio a manoANGUILLARA - Imparare le tecniche della tessitura a mano. L'Associazione Culturale Sabate che opera dal 1992 per la rivalutazione della tradizione è lieta di annunciare l'avvio del corso "Fatti la sciarpa". Una opportunità da non perdere per avvicinarsi all'affascinante mondo della tessitura, del fatto a mano, secondo procedure tramandate da persona a persona. Il corso, articolato in quattro appuntamenti il giovedì, è organizzato in collaborazione con Manifatturerranti. Roberta Denni accompagnerà i partecipanti nella realizzazione di un proprio manufatto e non solo. Si sta valutando inoltre l'opportunità di proporre il corso anche il venerdì mattina nella stessa sede.

Ognuno avrà a uso esclusivo per tutta la durata del corso un telaio a pettine liccio. Tutti i materiali verranno forniti. Il corso che si terrà nelle giornate del presso il Museo Contadino e della Cultura Popolare "Augusto Montori" verrà anticipato da un breve seminario antropologico-esperienziale sulle tecniche di tessitura a mano di presentazione in programma sabato 17 ottobre alle 11 presso il Museo.

Nel corso dell'incontro di presentazione i partecipanti potranno inoltre mettere le mani su telaio, filarello, fuso ed altri utensili impiegati nella manifattura a mano di tessuti.

"Per la prima volta – commenta un esponente dell'Associazione Culturale Sabate - grazie alla collaborazione di una professionista del settore siamo in grado di proporre sul territorio del lago di Bracciano un corso che riscopre una manifattura antica e che racchiude in sé grandi prospettive perché consentendo la realizzazione di tessuti fatti a mano, una produzione che va progressivamente scomparendo e che invece, anche come organizzazione che guarda alla riproposta di una civiltà contadina, ci sentiamo in dovere di trasmettere, certi che la tutela della memoria storica sia un valore per tutti".



Per informazioni e costi: Roberta 347/9415958, Graziarosa 360/805841

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Share on Facebook
Categoria: eventi

Spettacolo teatrale 'Come sto'

Allo Spazio Artistico Traccedarte a Torrimpietra

redazione domenica 11 ottobre 2020
come stoTORRIMPIETRA/FIUMICINO - Nel 2019 Angelo Trofa e Valentina Fadda (la Compagnia Batisfera di Cagliari) presentarono COME STO al Fringe Festival di Roma e quest'anno sono stati selezionati per il Festival Re-INVENTARIA 2020 – X° edizione.

COME STO è stato l'ultimo spettacolo che hanno potuto mettere in scena prima del lockdown e il primo con cui ripartono. Grazie alla tenacia di due donne che credono nella cultura e che non si arrendono (Marina Sonzini, organizzatrice dell'evento, e Maria De Luca, fondatrice e curatrice dello Spazio Artistico Traccedarte), ora lo spettacolo approda nel nostro territorio. L'appuntamento è per sabato 17 ottobre alle 21, nello stesso Spazio Artistico Traccedarte in Via Ottaviano Petrucci, 12 a Torrimpietra.
Quotidianamente siamo assediati dalla domanda "Come stai?". Una gentilezza di circostanza, una domanda affettuosa o semplicemente una mera formalità che lascia aperto un problema profondo: Come sto? Sto bene, sto male, abbastanza bene, abbastanza male. La domanda è troppo banale per rispondere con tutta la complessità necessaria, o è troppo complessa per rispondere con una battuta.

COME STO è un dialogo sconnesso, un fiume di parole dove stati d'animo, sensazioni, eventi e incidenti concorrono a dare le mille risposte possibili, mescolate e spesso in contraddizione tra loro, all'apparentemente semplice domanda: "Come stai?".

COME STO è uno spettacolo teatrale divertente, che alterna con ritmo serratissimo quadri dal colore diverso. Una struttura drammaturgica apparentemente aperta che lentamente irretisce lo spettatore con continui rimandi interni, passando da situazioni di esilarante attualità a profondi momenti di introspezione psicologica.

COME STO parla della confusione umana, del senso di disagio nel ritrovarsi e capirsi, nel fluire di eventi e sentimenti. La spinta continua al presentarsi agli altri come persone di successo diviene una maschera che nasconde frustrazioni e pulsioni sconosciute. Un quadretto assurdo e definitivo, un fluire di parole per definirsi almeno per un attimo, per recintare temporaneamente il caos dilagante, tutto quel rumore che concorre a rendere difficile la risposta all'unica domanda: "Come sto?"

In ottemperanza alle norme per la prevenzione Covid, i posti a sedere saranno distanziati ed è obbligatorio tenere la mascherina durante lo spettacolo. All'ingresso verrà misurata la temperatura. I locali sono sanificati e dotati di tutti i dispositivi richiesti dai DPCM. Dato il numero limitato di posti a sedere, è NECESSARIA LA PRENOTAZIONE

Info: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.   Tel. 3517073454 www.facebook.com/spazioartistico.traccedarte

Share on Facebook
Categoria: eventi

Cerveteri, al Granarone si parla di stelle

Il 12/10 con Auser e Gruppo Astrofili Palidoro

redazione mercoledì 7 ottobre 2020
locandina conferenza auserCERVETERI - Nuovo interessante appuntamento promosso dall'AUSER di Cerveteri. Lunedì 12 ottobre, alle ore 17:00, l'Associazione coordinata a Cerveteri da Giulia Cannavò, insieme alla Biblioteca comunale e al Gruppo Astrofili di Palidoro presenta la conferenza "Il mondo affascinante dell'evoluzione stellare – Le stelle, oggetti mostruosi e spettacolari, come evolvono, fenomeni violenti", un incontro sul meraviglioso mondo delle stelle, con un particolare approfondimento sulle scoperte dello stesso Gruppo Astrofili.

Relatrice dell'incontro, la Dottoressa Mara Moriconi. L'ingresso alla conferenza è gratuito, ma nel pieno rispetto delle normative anti-covid attualmente vigenti è necessario seguire alcune accortezze. Obbligatoria la prenotazione, chiamando il numero 3891389342.

Per accedere all'Aula del Granarone, è obbligatorio indossare la mascherina protettiva e seguire scrupolosamente le indicazioni e i distanziamenti sociali imposti dall'organizzazione.

"L'AUSER rappresenta una delle realtà più attive da un punto di vista della promozione culturale all'interno della nostra città – ha dichiarato Federica Battafarano, Assessora alle Politiche Culturali del Comune di Cerveteri – quest'anno, l'AUSER ha stretto una forte collaborazione con la nostra biblioteca, con la quale ha già allestito un ciclo di incontri davvero di grande interesse sui più svariati argomenti: un mix tra arte, storia, cultura, salute e molto altro. A tutti i volontari di questa importante realtà associativa della nostra città, il mio ringraziamento e l'augurio di un buon lavoro per tutte le attività che sempre con grande passione e meticolosità propongono per Cerveteri".

Share on Facebook
Il Corriere del Lago è una testata giornalistica regolarmente registrata - iscrizione al roc n°20112 -
Direttore responsabile: Andrea Camponi - Direttore editoriale: Giampiero Valenza
MAGAZZINIDELCAOS editori via di Siena,14 Castiglione della Pescaia [gr] - p.iva/cod.fisc. 011 99 86 05 35
- TUTTI I DIRITTI RISERVATI -