Martedì, 7 Luglio 2020
RSS Feed

cultura ed eventi

Categoria: cultura

Cerveteri, Caso Vannini: presentazione libro "Mio figlio Marco"

Venerdì 3 luglio alle 17, Aula del Granarone

redazione martedì 30 giugno 2020
LOCANDINA MARCO VANNINICERVETERI - "La battaglia per chiedere Giustizia e Verità per Marco Vannini accanto ai genitori Marina e Valerio non si ferma. Sulle mura del nostro Municipio da sempre è presente uno striscione che ce lo ricorda. Come Sindaco e come rappresentante di questa comunità continuerò a stare in prima linea. In attesa del processo di appello BIS che inizierà il prossimo 8 luglio, Marina ha scritto un libro molto intenso su quanto è accaduto e quanto sta accadendo. Siamo orgogliosi di ospitare la prima presentazione di questo libro alla quale invitiamo tutta la popolazione".

A dichiararlo è Alessio Pascucci, Sindaco di Cerveteri, nell'annunciare la presentazione, la prima in assoluto a livello nazionale del libro "Mio figlio Marco – La verità sul caso Vannini", che avverrà venerdì 3 luglio alle ore 17 presso l'Aula Consiliare del Granarone a Cerveteri.

Il libro, scritto a quattro mani da Marina Conte, la mamma di Marco, e Mauro Valentini, giornalista e scrittore, racconta il dolore di una madre e di un padre a cui è stato strappato il loro unico e amato figlio, la loro battaglia per dare Giustizia a Marco, impreziosito anche da una inedita sezione iconografica di 20 fotografie a colori dei momenti più belli di Marco.

Chi era Marco? Quali erano i sogni e le speranze infrante in un attimo da quel colpo di pistola, sparato dentro la casa di una famiglia che diceva di amarlo? Mauro Valentini e Marina Conte ripercorrono minuto per minuto, atto dopo atto, tutto quello che è accaduto a partire da quella tragica notte, per comprendere cosa è accaduto e per rispondere ai tanti, troppi misteri rimasti insoluti e che hanno causato la tragica fine di Marco.

È la notte del 17 maggio del 2015. Marco Vannini, ventenne di Cerveteri, è in casa di Martina Ciontoli, la sua fidanzata. Con loro c'è tutta la famiglia di lei quando Marco viene improvvisamente ferito da un colpo di pistola.

Dal momento dello sparo al suo arrivo al posto di primo soccorso passeranno 110 interminabili minuti, un ritardo che determinerà la morte di Marco. Il "Caso Vannini" irrompe così sui giornali e nelle televisioni di tutta Italia.

Sono troppe del resto sono le cose che, da subito, non tornano nel racconto e soprattutto nei comportamenti di chi, in quei minuti, era in casa con lui. Un ragazzo straordinario, Marco, che la mamma Marina in queste pagine racconta insieme a suo marito Valerio.

I proventi della famiglia Vannini per la vendita del libro andranno interamente ai Comuni di Cerveteri e Ladispoli per attività sociali nel nome di Marco.

A causa delle restrizioni legate al COVID-19, l'ingresso in Aula Consiliare sarà contingentato. Obbligatorio l'utilizzo della mascherina protettiva.
Al fine di garantire la visione dell'evento a tutti, l'Amministrazione comunale in accordo con la Famiglia Vannini realizzerà la ripresa in diretta streaming dell'evento, che verrà trasmessa sui canali social del Comune di Cerveteri e del Sindaco Alessio Pascucci.

Share on Facebook
Categoria: eventi

Lago, prove di vela gratuite l'11 e 25 luglio con l'Associazione Sabate

Per i ragazzi dagli 8 ai 18 anni

redazione giovedì 25 giugno 2020
velaterapiaLAGO - Grande opportunità per tutti ed in particolare per ragazze e ragazzi dagli 8 ai 18 anni per mettersi alla prova divertendosi nella vela, nel windsurf e nello stand up in modo del tutto gratuito. Nell'ambito del calendario Tesori Naturali Giovani del Parco di Bracciano-Martignano, finanziato dalla Regione Lazio, l'11 luglio e il 25 luglio 2020 è in programma l'iniziativa "Vieni a provare la vela sul lago di Bracciano".

Quatto appuntamenti suddivisi in due giornate ai quali si può partecipare per avvicinarsi, nell'incantevole scenario del lago di Bracciano, alla vela e alle attività in acqua seguiti da istruttori della Federazione Italiana Vela.

Obbligatoria solo la prenotazione con segnalazione del nome, dell'età e della data ed orario ovvero 11 luglio mattina inizio ore 9.30, 11 luglio pomeriggio inizio ore 15; 25 luglio mattina inizio 9.30; 25 luglio pomeriggio inizio ore 15. Ogni turno è riservato a massimo 15 partecipanti. Si tratta di una iniziativa che mira a promuovere in special modo nei giovanissimi la passione per le attività veliche e per le altre discipline sportive che animano il lago, cuore del Parco di Bracciano-Martignano.

L'iniziativa è organizzata dall'Associazione Culturale Sabate che opera dal 1992 per la promozione turistica del lago di Bracciano, la salvaguardia degli usi e costumi locali e che gestisce Il Museo Della Civiltà Contadina e della Cultura Popolare "Augusto Montori" di Anguillara Sabazia in collaborazione con il Circolo Velico Planet Sail Bracciano, che ha organizzato sul lago di Bracciano il Campionato del Mondo di 470 nel 2016 e nel 2018.

L'iniziativa si tiene sabato 11 luglio e sabato 25 luglio 2020 secondo il programma indicato.

Mattina

Ore 9.30 - Introduzione alle risorse turistico-culturali del territorio a cura dell'Associazione Culturale Sabate - Il Parco di Bracciano-Martignano: storia e natura dell'area protetta.

Ore 10 -
Inizio attività. Prove individuali in acqua in barca a vela, windsurf e sup con istruttori Federazione Italiana Vela. A rotazione i ragazzi potranno sperimentarsi nelle singole discipline sportive.

Ore 13 –
Termine attività.

Pomeriggio

Ore 15 - Introduzione alle risorse turistico-culturali del territorio a cura del presidente dell'Associazione Culturale Sabate Il Parco di Bracciano-Martignano: flora e fauna dell'area protetta.

Ore 16 - Inizio attività. Prove individuali in acqua in barca a vela, windsurf e sup con istruttori Federazione Italiana Vela. A rotazione i ragazzi potranno sperimentarsi nelle singole discipline sportive.


Ore 19 – Termine attività.

I partecipanti avranno in omaggio a ricordo della giornata una maglietta del circolo Planet Sail.

Per quanti volessero è possibile pranzare o cenare a proprie spese presso il Ristorante del Circolo Velico.

Quota di partecipazione: nessuna. Prenotazione obbligatoria: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Per informazioni: www.parcobracciano.it nello spazio dedicato all'iniziativa o telefonare al Presidente dell'Associazione Culturale Sabate, Graziarosa Villani, cell. 360/805841

Share on Facebook
Categoria: cultura

Anguillara,seminario-concerto su Il Saltarello

Il 21/6 al Museo della Civiltà Contadina

redazione venerdì 19 giugno 2020
Saltarello AnguillaraANGUILLARA - Con un Seminario-concerto su Il saltarello a cura di Gian Michele Monterano riprendono domenica 21 giugno alle 11.30 ad Anguillara le attività del Museo della Civiltà Contadina e della Cultura Popolare "Augusto Montori".

L'iniziativa è inserita nel calendario Tesori Naturali 2020 organizzato dal Parco di Bracciano-Martignano è si terrà negli spazi antistanti all'aperto per ottemperare alle recenti normative anticovid-19.

Dopo il successo de Il Natale Ritrovato che si è tenuto alla fine dello scorso anno seguendo il filo rosso della musica e che ha visto avvicendarsi moltissimi artisti e musicisti, con questo nuovo appuntamento l'Associazione Culturale Sabate intende avviare un ciclo di incontri di approfondimento e ricerca nel settore della musica popolare, tra tradizione ed innovazione.

Gian Michele Montanaro, è senz'altro, un relatore d'eccezione che già in passato sempre con il Museo della Civiltà Contadina ha condotto l'incontro "Tamorra e Dintorni" svelando i segreti di questo strumento della famiglia dei tamburi.

Questa volta 'incontro tra note e canti si focalizzerà sulla famiglia del saltarello, un ballo tradizionali vecchio di secoli e che non tramonta mai. In particolare l'incontro riguarda le affascinanti differenze e similitudini di alcuni dei più noti modi ritmico-melodici della tradizione del centro-sud Italia. Un mondo musicale ancestrale di peculiarità rituali che affondano le proprie radici in grandi consapevolezze sonore.

Si parlerà in musica: dei vari stili e dei filoni di catalogazione di essi; della trance e dei modelli oggettivamente condivisi su un piano ben più che locale; degli strumenti musicali tradizionali e della loro organologia e delle relazioni tra canto e musica.

A coadiuvare Montanaro nel suo seminario concerto anche alcuni ospiti musicisti: Giorgio Culeddu alla chitarra e Sandro Pasquali e Tonino Stefanelli all'organetto.

L'Associazione dà cosi il via ad incontri di approfondimento etnomusicali rinnovando l'impegno che sin dal 1992 ha messo in campo con concerti e spettacoli nella ricerca di questo particolare ambito demoantropologico.

Al termine verrà servito un aperitivo con preparazioni locali.

E' necessaria la prenotazione (che implica l'accettazione del protocollo anticovid-19) e una quota di partecipazione di 8 euro.

Per ogni altra informazione è possibile chiamare il numero 360/805841 – presidente dell'Associazione Culturale Sabate Graziarosa Villani

Qui il link all'evento sul sito del Parco: https://www.parcobracciano.it/vivere-il-parco/tesori-naturali/seminario-concerto-il-saltarello/

Qui il link all'evento Facebook: https://www.facebook.com/events/585258955432114/

Share on Facebook
Categoria: eventi

Manziana, nuova apertura Maxistore Decò

Inaugurazione il 16 giugno

redazione venerdì 12 giugno 2020
decò manzianaMANZIANA - Il 16 giugno a Manziana apre il nuovo Decò Maxistore. Il punto vendita, che sorge a pochi chilometri dal Lago di Bracciano, con i suoi oltre 1.000 metri quadri di area vendita, oltre 10mila referenze e un ampio parcheggio, è dotato – tra gli altri – dei reparti panetteria, macelleria e salumeria con gastronomia, aperti tutti i giorni dalle 8 alle 20.30.

Il nuovo Decò Maxistore, situato alle porte della cittadina laziale, in via dei Platani 18/A, si inserisce perfettamente nel programma di espansione varato da Multicedi negli ultimi mesi che, per ciò che concerne la regione Lazio, ha visto numerose aperture concentrate nelle province di Roma e Latina.

"Nonostante il periodo di emergenza e di difficoltà dell'imprenditoria, – spiega Angelo Merola responsabile marketing Multicedi – siamo riusciti a portare avanti il nostro programma di aperture e abbiamo continuato ad espanderci, creando nuovi posti di lavoro. Con l'apertura del Decò Maxistore di Manziana, intendiamo aprirci a una zona piuttosto vasta, che si espande dalle rive del Lago di Bracciano fino alle porte del viterbese. Decò è un marchio tutto italiano che punta sui alcuni valori caratterizzanti, nei quali abbiamo creduto fermamente sin dal battesimo dell'insegna, avvenuto nel 2006: un prodotto a marchio riconosciuto, un'offerta attenta alle peculiarità locali e un servizio che i nostri clienti possano percepire come vicino e familiare ogni volta che tornano a far spesa nei nostri supermercati."

Il Decò Maxistore a Manziana è il 44esimo punto vendita Multicedi del Lazio, dove l'azienda è già presente con i marchi SeBón e SuperRisparmioso.

Multicedi, nata nel 1993 a Pastorano (CE) per iniziativa di un gruppo di imprenditori campani, è oggi una realtà di punta della GDO del Centro-Sud Italia, principalmente in Campania. Stando agli ultimi dati Nielsen - GNLC del gennaio 2020, Multicedi è leader GDO in Campania con una quota di mercato del 17,38%, considerando tutti i format: Iper, Super e Liberi Servizi e Discount. La quota sale al 21,75% nel mercato che considera soltanto Iper, Super e Liberi Servizi. Nel 2019, ha registrato un fatturato di oltre 1,2 miliardi di euro, proprietaria di 6 marchi insegna: Decò, Adhoc Cash&Carry, Ayoka e i più recenti format Dodecà, SuperRisparmioso e SeBón. In termini di occupazione, il Gruppo impiega 800 dipendenti diretti ed un indotto di altre 4.500 famiglie.

Multicedi srl porta con sé, oltre ai marchi succitati di cui è diretta proprietaria, anche i pdv Ciro Amodio e Flor do Cafè. Nel gennaio del 2016, Multicedi è entrata a far parte del Gruppo VéGé per la creazione del più grande network italiano nelle attività di convenience, con oltre 3.500 pdv a varie insegne coinvolti.

Share on Facebook
Categoria: cultura

Ladispoli, dal 9/6 riapre la biblioteca per consegna e ritiro testi

Accesso interdetto, testi visionabili on line

redazione lunedì 8 giugno 2020
biblioteca-peppino-impastato-ladispoliLADISPOLI - Da martedì 9 giugno la Biblioteca comunale Peppino Impastato sarà riaperta per il servizio di consegna e restituzione dei testi all'utenza.

I cittadini interessati potranno visionare i testi sul catalogo on Line (Sebina You – Catalogo Digitale della biblioteca e del Sistema bibliotecario ceretano sabatino), al seguente link: opac.regione.lazio.it/sebinaopac/.do, e prenotarli esclusivamente via mail all'indirizzo: biblioteca@ comunediladispoli.it o richiesti telefonicamente al numero 06/ 99231672.

Per accedere al portale Sebina You, gli utenti potranno utilizzare le credenziali rilasciate al momento dell'iscrizione in biblioteca, e visionare i testi disponibili.

Gli utenti potranno ritirare e consegnare i testi desiderati, muniti di guanti e mascherina, esclusivamente previo appuntamento.

I testi riconsegnati dall'utenza saranno adibiti nuovamente al prestito al termine del periodo di quarantena previsto dalla vigente normativa.

L' orario di apertura al pubblico per il ritiro e la consegna dei testi è dal lunedì al venerdì' dalle ore 9 alle ore 12.

Si precisa che attualmente e' interdetto l'accesso dell'utenza a tutte le sale di lettura / studio della biblioteca comunale e che e' sospeso il prestito interbibliotecario.

Share on Facebook
Il Corriere del Lago è una testata giornalistica regolarmente registrata - iscrizione al roc n°20112 -
Direttore responsabile: Andrea Camponi - Direttore editoriale: Giampiero Valenza
MAGAZZINIDELCAOS editori via di Siena,14 Castiglione della Pescaia [gr] - p.iva/cod.fisc. 011 99 86 05 35
- TUTTI I DIRITTI RISERVATI -