Martedì, 7 Luglio 2020
RSS Feed

cultura

Categoria: cultura

Ladispoli, il 18 luglio torna Caravaggio

Nuova mostra dopo il lockdown

redazione lunedì 6 luglio 2020
Caggianelli  Martini BonafacciaLADISPOLI - "Dopo il blocco per il corona virus, siamo lieti di salutare il ritorno delle iniziative culturali a Ladispoli. L'amministrazione comunale invita i cittadini a visitare la mostra dedicata a Caravaggio, realizzata dai pittori locali Felicia Caggianelli, Sergio Bonafaccia e Stefano Martini, in programma dal 18 luglio presso la sala esposizione dell'Hotel Villa Margherita".

Con queste parole il sindaco Alessandro Grando ha annunciato che l'amministrazione comunale ha offerto il patrocinio gratuito all'evento "Caravaggio a Ladispoli" che vedrà l'esposizione delle copie museali del grande pittore nella sala esposizioni di via Duca degli Abruzzi fino al mese di ottobre.

"La mostra – prosegue il sindaco Grando – segue il percorso avviato dall'amministrazione per rivendicare Ladispoli come ultimo approdo del Caravaggio e come luogo, probabilmente, della sua morte. Nonostante il lockdown, nei mesi scorsi avevamo intrapreso significative iniziative come la posa della targa dedicata al grande pittore all'ingresso nord della città e la recente installazione dei pannelli informativi nei quali si evidenzia lo stretto rapporto tra Caravaggio ed il territorio di Ladispoli. Ringraziamo i pittori Felicia Caggianelli, Sergio Bonafaccia e Stefano Martini che nei mesi scorsi hanno esposto le loro opere museali in varie città della regione, esportando la rivendicazione di Ladispoli per la morte di Michelangelo Merisi".

La mostra "Caravaggio a Ladispoli" sarà inaugurata dal sindaco Grando sabato 18 luglio alle ore 16,30 e rimarrà aperta al pubblico fino al 31 ottobre. Ingresso gratuito.

Share on Facebook
Categoria: cultura

Cerveteri, Caso Vannini: presentazione libro "Mio figlio Marco"

Venerdì 3 luglio alle 17, Aula del Granarone

redazione martedì 30 giugno 2020
LOCANDINA MARCO VANNINICERVETERI - "La battaglia per chiedere Giustizia e Verità per Marco Vannini accanto ai genitori Marina e Valerio non si ferma. Sulle mura del nostro Municipio da sempre è presente uno striscione che ce lo ricorda. Come Sindaco e come rappresentante di questa comunità continuerò a stare in prima linea. In attesa del processo di appello BIS che inizierà il prossimo 8 luglio, Marina ha scritto un libro molto intenso su quanto è accaduto e quanto sta accadendo. Siamo orgogliosi di ospitare la prima presentazione di questo libro alla quale invitiamo tutta la popolazione".

A dichiararlo è Alessio Pascucci, Sindaco di Cerveteri, nell'annunciare la presentazione, la prima in assoluto a livello nazionale del libro "Mio figlio Marco – La verità sul caso Vannini", che avverrà venerdì 3 luglio alle ore 17 presso l'Aula Consiliare del Granarone a Cerveteri.

Il libro, scritto a quattro mani da Marina Conte, la mamma di Marco, e Mauro Valentini, giornalista e scrittore, racconta il dolore di una madre e di un padre a cui è stato strappato il loro unico e amato figlio, la loro battaglia per dare Giustizia a Marco, impreziosito anche da una inedita sezione iconografica di 20 fotografie a colori dei momenti più belli di Marco.

Chi era Marco? Quali erano i sogni e le speranze infrante in un attimo da quel colpo di pistola, sparato dentro la casa di una famiglia che diceva di amarlo? Mauro Valentini e Marina Conte ripercorrono minuto per minuto, atto dopo atto, tutto quello che è accaduto a partire da quella tragica notte, per comprendere cosa è accaduto e per rispondere ai tanti, troppi misteri rimasti insoluti e che hanno causato la tragica fine di Marco.

È la notte del 17 maggio del 2015. Marco Vannini, ventenne di Cerveteri, è in casa di Martina Ciontoli, la sua fidanzata. Con loro c'è tutta la famiglia di lei quando Marco viene improvvisamente ferito da un colpo di pistola.

Dal momento dello sparo al suo arrivo al posto di primo soccorso passeranno 110 interminabili minuti, un ritardo che determinerà la morte di Marco. Il "Caso Vannini" irrompe così sui giornali e nelle televisioni di tutta Italia.

Sono troppe del resto sono le cose che, da subito, non tornano nel racconto e soprattutto nei comportamenti di chi, in quei minuti, era in casa con lui. Un ragazzo straordinario, Marco, che la mamma Marina in queste pagine racconta insieme a suo marito Valerio.

I proventi della famiglia Vannini per la vendita del libro andranno interamente ai Comuni di Cerveteri e Ladispoli per attività sociali nel nome di Marco.

A causa delle restrizioni legate al COVID-19, l'ingresso in Aula Consiliare sarà contingentato. Obbligatorio l'utilizzo della mascherina protettiva.
Al fine di garantire la visione dell'evento a tutti, l'Amministrazione comunale in accordo con la Famiglia Vannini realizzerà la ripresa in diretta streaming dell'evento, che verrà trasmessa sui canali social del Comune di Cerveteri e del Sindaco Alessio Pascucci.

Share on Facebook
Categoria: cultura

Anguillara,seminario-concerto su Il Saltarello

Il 21/6 al Museo della Civiltà Contadina

redazione venerdì 19 giugno 2020
Saltarello AnguillaraANGUILLARA - Con un Seminario-concerto su Il saltarello a cura di Gian Michele Monterano riprendono domenica 21 giugno alle 11.30 ad Anguillara le attività del Museo della Civiltà Contadina e della Cultura Popolare "Augusto Montori".

L'iniziativa è inserita nel calendario Tesori Naturali 2020 organizzato dal Parco di Bracciano-Martignano è si terrà negli spazi antistanti all'aperto per ottemperare alle recenti normative anticovid-19.

Dopo il successo de Il Natale Ritrovato che si è tenuto alla fine dello scorso anno seguendo il filo rosso della musica e che ha visto avvicendarsi moltissimi artisti e musicisti, con questo nuovo appuntamento l'Associazione Culturale Sabate intende avviare un ciclo di incontri di approfondimento e ricerca nel settore della musica popolare, tra tradizione ed innovazione.

Gian Michele Montanaro, è senz'altro, un relatore d'eccezione che già in passato sempre con il Museo della Civiltà Contadina ha condotto l'incontro "Tamorra e Dintorni" svelando i segreti di questo strumento della famiglia dei tamburi.

Questa volta 'incontro tra note e canti si focalizzerà sulla famiglia del saltarello, un ballo tradizionali vecchio di secoli e che non tramonta mai. In particolare l'incontro riguarda le affascinanti differenze e similitudini di alcuni dei più noti modi ritmico-melodici della tradizione del centro-sud Italia. Un mondo musicale ancestrale di peculiarità rituali che affondano le proprie radici in grandi consapevolezze sonore.

Si parlerà in musica: dei vari stili e dei filoni di catalogazione di essi; della trance e dei modelli oggettivamente condivisi su un piano ben più che locale; degli strumenti musicali tradizionali e della loro organologia e delle relazioni tra canto e musica.

A coadiuvare Montanaro nel suo seminario concerto anche alcuni ospiti musicisti: Giorgio Culeddu alla chitarra e Sandro Pasquali e Tonino Stefanelli all'organetto.

L'Associazione dà cosi il via ad incontri di approfondimento etnomusicali rinnovando l'impegno che sin dal 1992 ha messo in campo con concerti e spettacoli nella ricerca di questo particolare ambito demoantropologico.

Al termine verrà servito un aperitivo con preparazioni locali.

E' necessaria la prenotazione (che implica l'accettazione del protocollo anticovid-19) e una quota di partecipazione di 8 euro.

Per ogni altra informazione è possibile chiamare il numero 360/805841 – presidente dell'Associazione Culturale Sabate Graziarosa Villani

Qui il link all'evento sul sito del Parco: https://www.parcobracciano.it/vivere-il-parco/tesori-naturali/seminario-concerto-il-saltarello/

Qui il link all'evento Facebook: https://www.facebook.com/events/585258955432114/

Share on Facebook
Categoria: cultura

Ladispoli, dal 9/6 riapre la biblioteca per consegna e ritiro testi

Accesso interdetto, testi visionabili on line

redazione lunedì 8 giugno 2020
biblioteca-peppino-impastato-ladispoliLADISPOLI - Da martedì 9 giugno la Biblioteca comunale Peppino Impastato sarà riaperta per il servizio di consegna e restituzione dei testi all'utenza.

I cittadini interessati potranno visionare i testi sul catalogo on Line (Sebina You – Catalogo Digitale della biblioteca e del Sistema bibliotecario ceretano sabatino), al seguente link: opac.regione.lazio.it/sebinaopac/.do, e prenotarli esclusivamente via mail all'indirizzo: biblioteca@ comunediladispoli.it o richiesti telefonicamente al numero 06/ 99231672.

Per accedere al portale Sebina You, gli utenti potranno utilizzare le credenziali rilasciate al momento dell'iscrizione in biblioteca, e visionare i testi disponibili.

Gli utenti potranno ritirare e consegnare i testi desiderati, muniti di guanti e mascherina, esclusivamente previo appuntamento.

I testi riconsegnati dall'utenza saranno adibiti nuovamente al prestito al termine del periodo di quarantena previsto dalla vigente normativa.

L' orario di apertura al pubblico per il ritiro e la consegna dei testi è dal lunedì al venerdì' dalle ore 9 alle ore 12.

Si precisa che attualmente e' interdetto l'accesso dell'utenza a tutte le sale di lettura / studio della biblioteca comunale e che e' sospeso il prestito interbibliotecario.

Share on Facebook
Categoria: cultura

RAI UNO: Alberto Angela torna a parlare di Cerveteri

Questa sera la replica della puntata

redazione mercoledì 29 aprile 2020
meraviglie alberto angelaCERVETERI - Il patrimonio culturale e artistico di Cerveteri torna su RAI UNO. Questa sera alle ore 21:25 la rete ammiraglia della TV di Stato riproporrà infatti in replica la puntata del programma di Alberto Angela "Meraviglie - La Penisola dei tesori, un viaggio nella storia", uno speciale curato dal noto divulgatore scientifico in cui esplorerà il mondo degli etruschi scoprendo i tesori del Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia e le magnifiche tombe di Cerveteri e Tarquinia, con pitture rimaste intatte che descrivono un mondo pieno di colori e di amore per la vita.

"In un contesto storico come questo, in cui non possiamo visitare i nostri siti archeologici, abbiamo il piacere questa sera di rivedere seppur solamente in televisione, la nostra meravigliosa Necropoli della Banditaccia raccontata dalla voce e dalla conoscenza di un volto amato dal pubblico come Alberto Angela – ha dichiarato Alessio Pascucci, Sindaco di Cerveteri – quando fu trasmessa in prima visione, furono oltre 5milioni i telespettatori sintonizzati, offrendo alla nostra Città una vetrina straordinaria. Oggi viene riproposto. Sarà comunque emozionante rivedere il nostro grande patrimonio storico e archeologico, in attesa, quando la situazione emergenziale di oggi sarà passata, di poter tornare a visitarli e a trascorrerci le nostre giornate".

Share on Facebook
Il Corriere del Lago è una testata giornalistica regolarmente registrata - iscrizione al roc n°20112 -
Direttore responsabile: Andrea Camponi - Direttore editoriale: Giampiero Valenza
MAGAZZINIDELCAOS editori via di Siena,14 Castiglione della Pescaia [gr] - p.iva/cod.fisc. 011 99 86 05 35
- TUTTI I DIRITTI RISERVATI -