Domenica, 20 Ottobre 2019
RSS Feed

cultura

Categoria: cultura

Anguillara, inaugurazione di due poli didattici universitari

Ecp Unipegaso ed Ei- Point Unimercatorum

redazione giovedì 17 ottobre 2019
universita telematica pegasoANGUILLARA - "Insieme per il tuo futuro". Giovedì 17 ottobre, alle 18.30, al Centro di Formazione Atlante, in via Anguillarese n. 66, si svolgerà con la partecipazione del Professore Straordinario Raffaele Bonanni, la presentazione al territorio dei Poli Didattici, E.C.P. Unipegaso (E-learning Center Point) e dell'E-Point Universitas Mercatorum, Sede di Anguillara Sabazia, con il patrocinio della Città di Anguillara Sabazia.

Lo comunica l'amministrazione comunale di Anguillara Sabazia.


Relazioneranno: Viviana Normando Assessore alla Cultura del Comune di Anguillara Sabazia, Eleonora Brini Assessore alla Cultura del Comune di Manziana, Luciana Crucitti Referente E.C.P – EI-Point Unipegaso-Unimercatorum, sede di Anguillara Sabazia, il Presidente della Società Atlante Claudio Capolli e Giovanni Furgiuele Presidente dell'Associazione Culturale L'Agone Nuovo.

I Poli Didattici Unipegaso – Unimercatorum, Atlante di Anguillara Sabazia applicheranno a tutti gli studenti tariffe agevolate.

Per l'intero corso di studi verrà garantita una costante attività di tutoraggio, in un contesto di didattica dinamica ed efficace, studiando comodamente da casa tramite la piattaforma digitale.

Unipegaso Telematica Pegaso

1 Magistrale a Ciclo Unico

Giurisprudenza

5 Corsi di Laurea Triennali

Ingegneria Civile (Statutario e Ingegneria Ambientale)
Scienze Turistiche (Statutario e Turismo Sostenibile)
Economia Aziendale
Scienze Motorie (Statutario e Bio Sanitario)
Scienze dell'Educazione e della Formazione

4 Corsi di Laurea Biennali

Scienze Pedagogiche
Management dello Sport e delle Attività Motorie
Scienze Economiche
Ingegneria della Sicurezza

3 Certificazioni

300+Master, Esami Singoli, Corsi di Perfezionamento e Alta Formazione.

Universita' Mercatorum

10 Corsi di Laurea Triennali

Gestione di Impresa (Statutario, Economica Digitale, Marketing e Vendite, Management Sportivo, Immobiliare)
Ingegneria Gestionale (Statutario, Economia Circolare)
Ingegneria Informatica
Scienze del Turismo
Scienze e Tecniche Psicologiche
Scienze Giuridiche
Scienze e Tecnologie delle Arti dello Spettacolo e del Cinema
Design del Prodotto e della Moda
Lingue e Mercati
Gastronomia, Ospitalità e Territori (Statutario, Enologia e Viticultura)

2 Corsi di Laurea Biennali

Management
Psicologia del Lavoro e delle Organizzazioni

50+Master, Esami Singoli, Corsi di Perfezionamento e Alta Formazione.

La sede è ubicata in via Anguillarese nr.66 ad Anguillara Sabazia (Roma), a pochi passi dalla stazione ferroviaria Roma-Viterbo di fronte al Bar Krystall. La struttura dispone di un ampio parcheggio.

La segreteria sarà aperta dal Lunedì al Venerdì dalle 9,00 alle 13,00 e dalle 16,00 alle 19,00.

Sabato 9,30 -13,00.

Tel. 0642918920 – E-mail : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. -Referente Dott.ssa Luciana Crucitti - Tel 3490886233 –. E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Referente della sede di Anguillara Sabazia Dott.ssa Luciana Crucitti.

Una grande opportunità per molti nel territorio del lago di Bracciano e non solo, al fine di individuare e di laurearsi nella propria vocazione e competenza.

Share on Facebook
Categoria: cultura

"Il figlio dell'altra"

Appuntamento al Cineforum di Anguillara

redazione venerdì 11 ottobre 2019
il figlio dell altraANGUILLARA - Venerdi 11 ottobre alle 20.30, all'ex Consorzio, nella Stazione del Cinema, in Via Anguillarese 145, con il patrocinio del Comune di Anguillara Sabazia Assessorato alla Cultura, promosso da Associazione Lo sguardo di Handala, si potrà visionare cinema di qualità, in questo caso, il film "Il figlio dell'altra".

Lo comunica l'amministrazione di Anguillara.

Durante la visita militare Joseph scopre di non essere il figlio biologico dei suoi genitori, perché appena nato è stato scambiato con Yacine, palestinese che vive nei territori occupati. Per le due famiglie è un colpo tremendo da assorbire.

Un'opera emozionante che affronta temi di drammatica attualità cercando le risposte nel cuore della gente comune e affidandole speranze per il futuro alle donne e alle nuove generazioni.

Share on Facebook
Categoria: cultura

Città della Cultura nel Lazio: Cerveteri guida la candidatura dell'Etruria Meridionale

Insieme a Tolfa, Santa Marinella e Allumiere

Redazione mercoledì 9 ottobre 2019
comune-di-cerveteriCERVETERI - Cerveteri si candida a Città della Cultura nel Lazio per l'anno 2020. Lo fa presentandosi capofila di un progetto condiviso con altri tre Comuni del territorio: Tolfa, Allumiere e Santa Marinella. Nei giorni scorsi, gli Assessorati alla Cultura dei rispettivi comuni si sono infatti incontrati e hanno prodotto i documenti necessari. Nella giornata di ieri è stata presentata la candidatura ufficiale al bando, che già lo scorso anno ha visto giungere il progetto sino alle selezioni finali.

"Godiamo del privilegio di vivere in un territorio straordinario, ricco di storia, di risorse naturali, di tradizioni, di arte – ha dichiarato il Sindaco di Cerveteri Alessio Pascucci – partecipiamo al bando di Città della Cultura nel Lazio 2020 con un progetto che abbraccia tutto il territorio: l'Etruria Meridionale che dà il nome alla nostra candidatura. Insieme a Tolfa, Allumiere e Santa Marinella vogliamo diventare un punto di riferimento culturale per tutto il Lazio".

"Con l'occasione – prosegue il Sindaco Alessio Pascucci – ci tengo a ringraziare i colleghi Sindaci e gli Assessori dei Comuni con i quali abbiamo portato avanti il progetto e la Regione Lazio, che anche quest'anno si è dimostrata sensibile e attenta a un settore importante per lo sviluppo sociale ed economico come quello della cultura".

"Il ricchissimo cartellone estivo appena conclusosi nella nostra città è solamente il primo passo verso quello sviluppo culturale e turistico che vogliamo portare avanti per tutto il litorale – ha dichiarato Federica Battafarano, Assessora alle Politiche Culturali del Comune di Cerveteri – i concerti di Loredana Bertè e di Simone Cristicchi, il teatro di Giobbe Covatta ed Edoardo Leo, gli grandi spettacoli alla Necropoli della Banditaccia in occasione del 15esimo Anniversario UNESCO, la tappa del Jova Beach Party a Marina di Cerveteri, sono la dimostrazione di quanto il nostro territorio sia pronto a ospitare eventi straordinari e di quanto Cerveteri possa realmente ambire a diventare la città simbolo della cultura nel Lazio. Insieme a Tolfa, Allumiere e Santa Marinella, altre tre realtà del Litorale che negli ultimi anni hanno investito risorse importanti nel settore della cultura e con le quali siamo pronti ad affrontare questa nuova grande sfida".

Share on Facebook
Categoria: cultura

Trevignano, La Malfa discute di Keynes

Il saggio “Una saggezza nuova per una nuova era”

redazione giovedì 3 ottobre 2019
locandina def keynesTREVIGNANO - Nella Sala Consiliare del Comune di Trevignano Romano, sabato 5 ottobre 2019 alle 17.30 si torna a discutere di Keynes – il più grande economista del Novecento le cui teorie sono state alla base dello sviluppo nel dopoguerra - e dell'attualità del suo pensiero per rilanciare una positiva prospettiva economica e sociale.

Ne parleranno Giorgio La Malfa che ha curato la pubblicazione di un volume, pubblicato nella prestigiosa collana I Meridiani di Mondadori, dedicato alla Teoria Generale dell'occupazione, dell'interesse e della monetadi J. M. Keynes e lo scrittore ed editorialista del Corriere della sera, Massimo Franco.

La traduzione in italiano della Teoria Generale e di altri ventotto scritti di Keynes, alcuni finora mai tradotti in italiano, il saggio introduttivo (dal titolo Una saggezza nuova per una nuova era), la cronologia della vita di Keynes sono di Giorgio La Malfa. Le cinquecento annotazioni dellaTeoria Generale e degli altri scritti sono di Giorgio La Malfa e Giovanni Farese.

Presentato a maggio scorso all'Accademia dei Lincei alla presenza del Presidente della Repubblica e delle più alte autorità istituzionali, accademiche ed economiche, il volume è stato al centro di dibattiti e confronti dell'autore con il Governatore della Banca d'Italia, con il Presidente dell'Associazione Bancaria Italiana Antonio Patuelli, con il Prof. Sabino Cassese,con il Prof. Pierluigi Ciocca, con il Prof. Giuliano Amato, con l'on. Luigi Zanda ed altri a Milano, Cosenza, Ravenna, Roma, Porto Santo Stefano, mentre più che positivi sono stati gli innumerevoli commenti e recensioni degli organi di stampa.

Un'opera unica nella vastissima letteratura sul grande economista inglese che intende riportare l'attenzione sul pensiero di Keynes, riproponendolo come guida per la ricerca di soluzioni ai complessi problemi economici, sociali e politici delle società contemporanee.

"Il nostro Paese – afferma infatti Giorgio La Malfa – deve rimettersi in moto e riprendere un cammino interrotto da troppi anni eper questo dobbiamo rilanciare il pensiero di Keynes ed orientare l'azione politica verso programmi correttivi del sistema di mercato. Abbiamo infatti di nuovo bisogno che la presenza autorevole della mano pubblica integri e corregga il mercato nelle sue determinazioni spontanee, somministrando interventi con competenza e accortezza".

A fare gli onori di casa sarà il Sindaco di Trevignano Romano, Claudia Maciucchi che introdurrà con il suo intervento l'iniziativa inserita nel quadro delle occasioni che la cittadina lacustre offre già da anni ospitando personalità che contribuiscono ad arricchire il patrimonio delle scienze economiche, politiche, culturali e sociali italiane.

Share on Facebook
Categoria: cultura

Arriva LAZIOCULT, l'app degli Istituti Culturali del lazio

Dedicata ai 43 Istituti Culturali del Lazio

redazione domenica 29 settembre 2019
LAZIO - Arriva LAZIOCULT, la app dedicata ai 43 Istituti Culturali del Lazio, che tutelano e raccontano l'arte, la storia, la scienza, la musica, i territori, le tradizioni: un patrimonio di immenso valore che la Regione Lazio si sta impegnando a sostenere al meglio grazie a uno stanziamento di oltre 1 milione di euro solo per il 2019 destinato da un lato a lavori di ristrutturazione e all'acquisto di beni e attrezzature, dall'altro al funzionamento delle strutture e alla realizzazione di iniziative culturali.

Lo comunica la Regione Lazio.

L'app è scaricabile a partire da oggi dagli store Apple e Android. Per info vai sul sito www.regione.lazio.it/istituticulturali

La nuova applicazione è stata presentata alla stampa e agli addetti ai lavori al Castello di Sermoneta in provincia di Latina alla presenza del Capo di Gabinetto della Regione Lazio, Albino Ruberti.

Proseguono, inoltre, fino a dicembre 2019 le aperture straordinarie di alcuni Istituti promosse dalla Regione Lazio: la splendida Accademia di San Luca (11 ottobre, 15 novembre e 20 dicembre dalle 19 alle 22); l'Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico per gli amanti degli archivi fotografici e dei video d'epoca apre le sue porte (16 ottobre, 11 dicembre dalle 18 alle 21); il Centro Internazionale di Studi Cateriniani, impegnato da sempre nel promuovere gli scritti su Santa Caterina da Siena (29 novembre dalle 9 alle 18); la Comunità Ebraica di Roma che conserva documenti, fotografie e spartiti musicali relativi prevalentemente all'arco cronologico compreso fra l'inizio dall'età del ghetto (1555) e gli anni successivi alla seconda guerra mondiale (27 ottobre, 3 e 10 novembre alle 13 alle 16); l'opera di Adriano Olivetti raccolta nell'omonima Fondazione ospitata in un edificio storico (23 e 30 novembre dalle 9.30 alle 13.30); Fondazione Campus Internazionale di Musica a Latina per gli amanti della musica (26 ottobre, 10 novembre, 1 dicembre dalle 9 alle 12); la casa natale di Pierluigi da Palestrina, divenuta poi una fondazione dedita alla diffusione della musica del maestro e della polifonia (28 settembre, 12 ottobre dalle 16 alle 19); la Fondazione Gramsci che promuove studi e ricerche sull'opera e sul pensiero dell'omonimo politico e filosofo (26 ottobre, 9 e 30 novembre dalle 10 alle 13); Fondazione Lelio e Lisli Basso consente al pubblico di accedere alla biblioteca e all'archivio storico (28 settembre, 26 ottobre, 16 novembre dalle 10 alle 13); la Fondazione Maria e Goffredo Bellonci (12 e 19 ottobre dalle 10 alle 13); la Fondazione Pietro Nenni, editore della collana "Bussole" (8, 15 e 22 novembre dalle 15 alle 18); la Fondazione Roffredo Caetani, costituitasi nel 1972 per tutelare e valorizzare lo splendido Castello di Sermoneta e il Giardino di Ninfa, apre i suoi spazi a Tor Tre Ponti sulla via Appia (27 ottobre,1 e 15 dicembre dalle 10 alle 13); la biblioteca di 60.000 volumi e l'emeroteca della Fondazione Ugo Spirito e Renzo De Felice (11 ottobre dalle 15.30 alle 18.30, 9 novembre dalle 16 alle 19 e 5 dicembre dalle 18 alle 21); l'Istituto di Bibliografia Musicale (I.BI.MUS.), che svolge dal 1979 attività di ricerca e di catalogazione promuovendo convegni di studio nel settore bibliografico-musicale e storico-musicologico (13 ottobre dalle 10 alle 15); l'Istituto di ricerche Internazionali Archivio Disarmo, dedicato a pace, intercultura e gestione nonviolenta dei conflitti, apre la sua biblioteca di 10.000 volumi (3 ottobre, 12 novembre e 13 dicembre dalle 16.30 alle 19.30); l'Istituto di Storia e di Arte del Lazio Meridionale ad Anagni offre al pubblico la sua biblioteca specializzata nella storia del territorio (12 ottobre, 9 novembre e 7 dicembre dalle 10 alle 13); l'Istituto Italiano di Paleontologia Umana (ISIPU), centro di riferimento storico per la ricerca archeologica, preistorica e paleontologica (15 dicembre dalle 10 alle 16); gli appassionati di archeologia e arte possono visitare l'Istituto Nazionale di Archeologia e Storia dell'Arte a Piazza Venezia (23 novembre dalle 10 alle 13); l'Istituto Nazionale di Studi Romani all'Aventino nello splendido ex convento dei Santi Bonifacio e Alessio (19 ottobre dalle 9 alle 12, 23 ottobre dalle 17 alle 20 e 29 ottobre dalle 16 alle 19); l'Istituto per la storia dell'Azione cattolica e del movimento cattolico in Italia Paolo VI (4 e 25 ottobre e 29 novembre dalle 17.30 alle 20.30); la Casa della Memoria e della Storia, sede dell'Istituto Romano per la Storia d'Italia dal Fascismo alla Resistenza (26 settembre, 17 ottobre e 14 novembre dalle 16.30 alle 19.30); la Società Romana di Storia Patria, che promuove la ricerca scientifica e la divulgazione di documenti relativi alla storia di Roma e del Lazio (17 ottobre, 7 e 21 novembre dalle 15 alle 18); infine il Centro Bibliografico dell'Unione delle Comunità ebraiche italiane "Tullia Zevi" consente di scoprire il fondo del Collegio Rabbinico Italiano con circa 15.000 volumi dal XVI al XIX secolo (27 ottobre, 17 novembre e 15 dicembre dalle 10 alle 13).

"Con LAZIOCULT è possibile esplorare l'offerta degli istituti, creare un itinerario personalizzato, effettuare una ricerca per geolocalizzazione, nome e categoria o visualizzarle direttamente sulla mappa - ha spiegato Albino Ruberti - all'interno della App e sul canale YouTube della Regione Lazio sarà possibile ammirare gli splendidi video realizzati per l'occasione. Abbiamo deciso di mettere a disposizione dei cittadini un nuovo strumento per ammirare lo straordinario patrimonio artistico e culturale che questi istituti rappresentano".

Share on Facebook
Il Corriere del Lago è una testata giornalistica regolarmente registrata - iscrizione al roc n°20112 -
Direttore responsabile: Andrea Camponi - Direttore editoriale: Giampiero Valenza
MAGAZZINIDELCAOS editori via di Siena,14 Castiglione della Pescaia [gr] - p.iva/cod.fisc. 011 99 86 05 35
- TUTTI I DIRITTI RISERVATI -