Sabato, 22 Febbraio 2020
RSS Feed

cultura

Categoria: cultura

"Sirene", a Roma il libro di Dario Ronzani

Dodici donne conosciute, amate e perdute

redazione martedì 5 novembre 2019
libro sireneROMA - Dodici donne raccontate dall'uomo che le ha amate, a volte anche per poco. Una storia attraverso le città e corpi, in un viaggio parallelo all'esterno e all'interno delle emozioni; dell'amore con la sua geografia da disegnare; del tempo che invecchia alcune cose, altre, invece, le mantiene intatte per molti anni.

E' Sirene, il libro d'esordio del giovane Dario Ronzani edito da Ensemble, che sarà presentato a Roma venerdì 15 novembre alle 18.30, al Coworking Millepiani in Va Nicolò Odero 13 alla Garbatella.


Nel libro Incontriamo Sherazade che ricorda gli insegnamenti di suo padre nonostante fatichi a indossare il velo; Amelia che traduce in russo il canto antico delle balene in Messico. O Simona nuda sul letto di una Lisbona in crisi, invecchiata quanto lei; Giorgia, orafa di Lecce espatriata in Canada, che sogna di poter ritornare nonostante tutto; Ariel sulla bicicletta a Parigi, finalmente libera da un amore divenuto possessione e violenza; Penelope, economista emigrata a Lipsia, che legge l'ultimo telegramma del padre divenuto un guru in India. E ancora Greta, Teresa, Francesca, Valeriana, Paula e Diana.

Dodici donne indipendenti e forti che riflettono come uno specchio rotto la femminilità di un secolo nuovo e incerto. Una storia divisa in respiri e gemiti, raccontata da un uomo che osserva se stesso e il Mondo attraverso gli occhi delle donne conosciute, amate e perdute.

Dario Ronzani (Roma, 1987) è cantastorie e autore. La raccolta di racconti Sirene è la sua prima pubblicazione.

Share on Facebook
Categoria: cultura

Bracciano, arriva da Cerveteri la Mostra su caravaggio

Il progetto cattura l'attenzione di altri Comuni

redazione lunedì 4 novembre 2019
caravaggioLADISPOLI - "L'amministrazione comunale di Ladispoli è lieta di annunciare ai cittadini che il progetto sulla rivendicazione della morte di Caravaggio a Palo Laziale inizia a catturare l'attenzione di altre realtà del nostro territorio".

Con queste parole il delegato all'arte, Andrea Cerqua, ha illustrato il convegno "E se Caravaggio non fosse morto a Porto Ercole?", in programma sabato 9 novembre alle 16.30 presso l'Archivio storico in piazza Mazzini a Bracciano. Evento che ha il sostegno gratuito dell'amministrazione comunale di Ladispoli e che prevede anche tre giorni di mostra delle copie museali di Caravaggio realizzate dai pittori Felicia Caggianelli, Sergio Bonafaccia e Stefano Martini.

"Grazie alla collaborazione dei mass media Tracciati d'Arte, Centro Mare Radio ed Orticasocial.it – prosegue Cerqua – il convegno proporrà l'intervento di autorevoli relatori che ribadiranno la tesi che la morte del grande pittore possa essere avvenuta a Palo Laziale e non in Toscana come si ipotizza. Il rapporto tra Ladispoli e Michelangelo Merisi è sempre stato molto stretto, in più occasioni l'amministrazione comunale ha sollevato dubbi sulla ricostruzione storica degli eventi che portarono alla presunta morte del grande pittore a Porto Ercole. A Bracciano, grazie alla preziosa collaborazione dell'amministrazione del sindaco Armando Tondinelli, che patrocina gratuitamente l'evento, sarà aggiunto un nuovo ed importante tassello per rafforzare la tesi sostenuta a Ladispoli".

Il programma completo della manifestazione prevede l'apertura della mostra delle copie museali di Caravaggio alle 16.30 del 7 novembre, la rassegna sarà visitabile gratuitamente fino a sabato 9 novembre dalle 10,30 alle 19 nella sala dell'Archivio storico di Bracciano.

Share on Facebook
Categoria: cultura

Cerveteri, bambini a scuola di arti circensi in biblioteca

La giornata si svolgerà il 5/11 al Granarone

redazione venerdì 1 novembre 2019
il gioco del circo copyCERVETERI - L'arte e la magia del circo spiegata ai bambini. Un pomeriggio di letture e laboratori per bambini e bambine di età compresa tra i 6 e gli 8 anni, ideata e curata dall'Associazione Catapulta Teatro Circo insieme alla Biblioteca Comunale di Cerveteri, che si svolgerà martedì 5 novembre alle 16.45 nell'Aula consiliare del Granarone.

Dopo la lettura del libro "Il Circo di Berta e Pablo", di Chiara Carrer e Antonio Ventura, i piccoli ospiti della Biblioteca saranno coinvolti, proprio come i protagonisti della storia, in un pomeriggio di giocoleria, equilibrismo ed esperimenti con le diverse discipline circensi. La partecipazione è gratuita. Necessaria la prenotazione. Per informazioni e prenotazioni chiamare il numero 069943285.

"Una bella iniziativa organizzata dal personale della nostra Biblioteca comunale, che coinvolgerà i bambini nella magia delle arti circensi – ha dichiarato Federica Battafarano, Assessora alle Politiche Culturali – già in passato la nostra Biblioteca ha realizzato appuntamenti analoghi, tra letture animate e laboratori a loro dedicati. Come nelle volte precedenti, auspico che anche questa volta sia numerosa la partecipazione e l'interesse del pubblico. Un'occasione per far vivere ai bambini, appena usciti dalla scuola, un pomeriggio diverso dal solito ma soprattutto formativo".

Share on Facebook
Categoria: cultura

Anguillara, un concorso in diritti umani

Aperto alle scuole regionali

redazione mercoledì 23 ottobre 2019
Anguillara porta orologioANGUILLARA - Diritti umani inalienabili per ogni individuo e collettività. Poesia e arte della fotografia: come possono rappresentarli e difenderli. C'è tempo fino al 30 novembre per partecipare E' on line sul sito istituzionale del Comune di Anguillara Sabazia e sul sito dell'associazione www.diritticittadinanza.it, il bando relativo al Premio Nazionale "Diritti umani inalienabili per ogni individuo e collettività. Poesia e arte della fotografia: come possono rappresentarli e difenderli".

Lo rende noto l'amministrazione comunale di Anguillara.

Il concorso nazionale di poesia e dell'arte della fotografia è organizzato dall'associazione "Diritti Cittadinanza del lago", ente di valorizzazione che opera nel territorio italiano, in particolare nel Lago di Bracciano, per la difesa dei diritti umani, a favore delle persone svantaggiate, dei più deboli, per la solidarietà, per stimolare l'interesse verso tematiche di rilevanza sociale ed economiche, in collaborazione del Comune di Anguillara Sabazia, alle porte di Roma, sullo splendido lago di Bracciano, con l'Assessorato alla Cultura, alla Pace e ai Diritti Umani, Viviana Normando, nello specifico con il patrocinio e il contributo, essendo l'iniziativa vincitrice di avviso pubblico per le Celebrazioni del Millenario del 'Castrum Anguillaria' 2 luglio 2019-2 luglio 2020.

Il concorso, che viene promosso da Anguillara, guidata dal sindaco Sabrina Anselmo, è completamente gratuito, aperto a tutti ed è dedicato al lungo processo storico che ha portato alla formulazione della carta universale, che rappresenta il principale riferimento sulla tutela dei diritti umani, i cambiamenti che ci sono stati in questo lungo arco temporale e come siamo arrivati alla democrazia moderna. Lo scopo del concorso è sensibilizzare i cittadini e gli adolescenti, con l'ausilio della poesia e dell'arte della fotografia, capaci di trasmettere concetti e stati d'animo, sull'importanza dei diritti umani.

Il Premio si articola in due sezioni, OPEN, aperta a tutti i cittadini residenti in Italia e GREEN riservato esclusivamente agli studenti delle scuole che operano nella Regione Lazio. Per partecipare al bando si devono inviare le poesie e le fotografie tramite mail all'indirizzo di posta elettronica Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. entro sabato 30 novembre alle ore 12.00. Le opere dei candidati pervenute saranno giudicate da una commissione autorevole formata da personalità prestigiose, composta da esperti in Diritti Umani. I nominativi dei giurati verranno pubblicizzati sui media e canali ufficiali dell'associazione.

Le selezioni saranno fatte esclusivamente seguendo i parametri di completezza e precisione del tema proposto nel concorso, originalità della poesia e della fotografia. "Coinvolgere in particolare gli allievi delle scuole di Anguillara Sabazia - dichiara l'Assessore Viviana Normando - con un confronto con gli altri istituti su territorio regionale, ed in generale non solo, e' sempre stata una delle attività sostanziali dell'Assessorato alla Cultura, con delega alla Pace e ai Diritti Umani, proprio perche' i ragazzi sono il nostro futuro, auspicando che possano un giorno scegliere il nostro territorio come sede di vita e di rinnovate proposte ed attivita' per una crescita preziosa a favore del miglioramento del territorio stesso, nel rispetto dei diritti umani, con un eco importante nel mondo. L'arte da sempre rappresenta un veicolo di pace e nella sua immediatezza restituisce un messaggio forte e chiaro. Il millenario stesso in se' e' un gesto di Pace, al fine di poter aggregare le realtà associative tra di loro ed all'esterno. Ora e' la volta delle scuole che sono certa sapranno presentare comunicazioni autorevoli ed utili da diffondere, in linea con l'operato dell'Assessorato ai Diritti Umani, che prende spunto dal fervido lavoro di illustri Istituzioni preposte alla diffusione di valori legati alla cultura della Pace e ai Diritti Umani in ambito nazionale ed internazionale, come la Fondazione Culturale Paolo di Tarso, come l'Istituto Nazionale di Pedagogia Familiare, come l'Associazione Assisi Pax Inrernational. In bocca al lupo a tutti i partecipanti perche' con responsabilità si facciano creatori di messaggi ed opere belle e positive, guidati dai loro insegnanti, in sinergia con le famiglie".

"Non vi è modo migliore per sensibilizzare l'opinione pubblica tramite il mezzo della poesia e dell'arte della fotografia sul valore dei Diritti Umani, per non far calare l'attenzione su tutte le forme di violenza fisiche o verbali che vengono perpetrate sull'essere umano – commenta l'ideatrice del concorso nazionale Simonetta D'Onofrio, presidente dell'associazione "Diritti Cittadinanza del lago – l'iniziativa è promossa all'interno di una serie di eventi nell'ambito del progetto per la ricorrenza del millenario, dalla prima citazione documentaria del Caatrum Anguillaria, a cura dell'Assessorato alla cultura. Gli autori prescelti verranno premiati presso il palazzo baronale Orsini il 10 dicembre 2019, in occasione della Giornata Mondiale dei Diritti Umani. Per partecipare si possono mandare le opere all'indirizzo di posta elettronica: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. .

Share on Facebook
Categoria: cultura

Ladispoli, giornata Caravaggio e concerto "Echi dall'Ombra"

Pittura e musica insieme sabato 26 ottobre

redazione lunedì 21 ottobre 2019
concerto FrecciaLADIPOLI - "L'amministrazione comunale è lieta di annunciare ai cittadini che sabato 26 ottobre sarà la giornata che Ladispoli dedicherà a Caravaggio con una serie di iniziative artistiche e culturali che coniugheranno pittura e musica".

Con queste parole il delegato all'arte, Andrea Cerqua, ha reso noto due eventi che ribadiranno come sia sempre più saldo il legame tra la città di Ladispoli ed il grande pittore lombardo che sbarcò a Palo Laziale dove potrebbe anche aver vissuto le ultime ore della propria vita e non a Porto Ercole come si pensa per consuetudine.

"Il 26 ottobre, alle 16.30 – spiega il delegato Cerqua – si svolgerà nella sala conferenze dell'hotel Villa Margherita la cerimonia di chiusura della mostra collettiva sulle opere di Caravaggio, realizzata dai pittori Felicia Caggianelli, Sergio Bonafaccia e Stefano Martini. Una rassegna che ha ottenuto un notevole successo di visitatori tanto che gli organizzatori la hanno protratta addirittura per quattro mesi. Parteciperanno anche gli alunni delle scuole primarie di Ladispoli.

"All'evento - continua Cerqua -  che conferma ancora una volta come Ladispoli sia una fucina di artisti di talento, interverrà il sindaco Alessandro Grando che porterà il saluto dell'amministrazione comunale a questi validi pittori. Invitiamo i cittadini a partecipare alla manifestazione, avranno l'occasione di ammirare delle splendide copie museali delle opere di Caravaggio, insieme ad altre tele di pittori del '600 come Pompeo Batoni. Alle 20 i cittadini sono invitati al Teatro Marco Vannini dove è in programma uno stupendo concerto dell'Orchestra Giovanile Massimo Freccia intitolato Echi dall'Ombra. Un viaggio tra suggestioni musicali, pittoriche e letterarie tra Italia, Russia e Ungheria con spettacolo multimediale di grandi opere, compresi i capolavori di Caravaggio. A dirigere l'Orchestra giovanile Massimo Freccia - conclude il delegato - sarà il maestro Massimo Bacci, accompagnato dalla suggestiva voce recitante del noto interprete Agostino De Angelis. L'ingresso al concerto è gratuito".

Share on Facebook
Il Corriere del Lago è una testata giornalistica regolarmente registrata - iscrizione al roc n°20112 -
Direttore responsabile: Andrea Camponi - Direttore editoriale: Giampiero Valenza
MAGAZZINIDELCAOS editori via di Siena,14 Castiglione della Pescaia [gr] - p.iva/cod.fisc. 011 99 86 05 35
- TUTTI I DIRITTI RISERVATI -