Sabato, 28 Novembre 2020
RSS Feed
Categoria: cultura

Luca Guadagnini: "Prima o poi tornerà l'Aurora"

Il cantante presenta "Sara ed i suoi simili"

Letizia Moroni lunedì 12 ottobre 2020
Luca Guadagnini 2LAZIO - Letizia Moroni incontra di nuovo Luca Guadagnini per parlare della sua ultima incisione 'Sara ed i suoi simili', che sta riscuotendo un notevole successo di pubblico. Nell'intervista Guadagnini offre uno spaccato del suo intimo e svela un sogno nel casseto: la partecipazione al festival di Sanremo.

Bentrovato Luca, ci eravamo lasciati quest'estate con il tuo nuovo brano SARA ED I SUOI SIMILI appena uscito, ci ritroviamo oggi a parlare del suo successo, un successo inaspettato?

SARA ED I SUOI SIMILI, è un brano fresco e frizzante, dopo la mia titubanza iniziale, dovuta al fatto che rappresenta uno stile diverso dal mio solito, adesso posso dire che è stato un esperimento che ha dato tanta soddisfazione a me ed alla mia band, ad oggi siamo a circa 130.000 ascolti su Spotify e nelle radio dove è stato trasmesso, ha avuto un grande riscontro di pubblico.

Tu Luca, proponi un messaggio musicale sempre estremamente pulito, privo di frivolezze anche nel modo di porti, questo tuo modo di scrivere ed anche di presentarti al pubblico ti ha sempre contraddistinto: una solidità di valori, unita ad una grande creatività, cosa pensi dell'attuale panorama musicale?

È un momento difficile per tutti gli artisti, oggi ogni brano musicale viene consumato in fretta e questa velocità va sicuramente a scapito della ricerca che è tipica di noi cantautori e dei tempi che essa implica, è difficile rimanere coerenti e non snaturalizzarsi in un contesto così consumistico e veloce. Ma ho sempre sostenuto che la coerenza del messaggio che contraddistingue un cantautore, a lungo andare paga sempre.

Nell'intervista precedente, hai definito simpaticamente i ragazzi di oggi come "apolidi musicali", come si può proteggere il talento dalle severe leggi del mercato del settore?

Il problema attuale non è tanto la questione dei gusti musicali dei ragazzi di oggi, anche perché io ho sempre creduto nel messaggio universale della musica, il problema sta nel sistema stesso, non è più il pubblico a decretare il successo dell'artista ma le lobbies che sono dietro all'artista stesso e che spesso impediscono l'emergere di chi non ha queste protezioni.

Mi permetto di citare Massimo Bonelli, noto produttore discografico, nel suo bellissimo libro LA MUSICA ATTUALE (ROI edizioni) dice che spesso ciò che contraddistingue un artista è soprattutto la perseveranza nel raggiungere l'obiettivo.

Credimi, molto spesso però, di fronte alle numerose porte chiuse, la perseveranza rischia di venire meno e parlo soprattutto per i giovani che vogliono approcciarsi a questo mondo.

Hai un nuovo progetto in ballo?

Sarò sincero, sogno Sanremo.

L'Ariston è una magnifica vetrina che per un cantautore come me, che da circa 20 anni lavora nel settore, significherebbe il coronamento di una carriera, proprio per Sanremo sto completando un nuovo brano insieme alla mia inseparabile band e oltre la mano preziosa dei miei compagni della band mi sto avvalendo della preziosa collaborazione del maestro Adriano Pennino. Sempre nella speranza che questa porta si apra, ma ci stiamo lavorando.

Per concludere, puoi anticiparci qualcosa riguardo all'edizione di Rock per un bambino 2021, questa bellissima kermesse musicale dedicata a tua figlia Aurora, purtroppo volata in cielo troppo presto ed i cui proventi sono interamente devoluti al reparto oncologico dell'Ospedale Bambino Gesù di Roma?

Quest'anno a causa del Covid non abbiamo potuto organizzare la manifestazione, proprio per questo io e mia moglie Genni, stiamo pensando ad un evento ancora più speciale del solito, vogliamo fare una sorpresa a chi ci segue e a tutti coloro che vorranno partecipare e sostenerci.

Come vogliamo chiudere questa nostra chiacchierata?

Augurandoci tutti che questo momento così impegnativo passi in fretta, quello che possiamo fare noi artisti è regalarvi la nostra musica per farvi sognare... perché tanto, prima o poi... Tornerà L'Aurora!

Share on Facebook
Il Corriere del Lago è una testata giornalistica regolarmente registrata - iscrizione al roc n°20112 -
Direttore responsabile: Andrea Camponi - Direttore editoriale: Giampiero Valenza
MAGAZZINIDELCAOS editori via di Siena,14 Castiglione della Pescaia [gr] - p.iva/cod.fisc. 011 99 86 05 35
- TUTTI I DIRITTI RISERVATI -