Domenica, 22 Settembre 2019
RSS Feed

politica

Categoria: politica

Udc presenta i candidati

Con Manciuria, Rao e Sbardella

redazione lunedì 18 febbraio 2013
Cena incontro UDCANGUILLARA - Pienone lo scorso sabato sera al ristorante la Vela di Anguillara, nonostante il duplice appuntamento con la partitissima Roma-Juve e la finale di Sanremo, per l'appuntamento organizzato dal Direttivo della Sezione UDC di Anguillara.

Ospiti l'on. Roberto Rao, candidato al Senato nella lista Monti per l'Italia , e l'on. Pietro Sbardella, candidato alla Regione Lazio con la lista civica per Giulia Bongiorno Presidente.

La manifestazione è stata introdotta dal Vice Capogruppo al Consiglio Comunale UDC Mario FANTAUZZI che ha risaltato con orgoglio "quei valori di amicizia e lealtà, oggi spesso calpestati e derisi in politica, che caratterizzano il rapporto nel Gruppo UDC".

Il consigliere regionale uscente Pietro SBARDELLA ha focalizzato "l'importanza del lavoro di squadra e la sinergia dal singolo comune al parlamento attraverso l'istituzione regionale". Dopo una breve riflessione sulle cause che hanno portato la Regione allo scioglimento anticipato a causa del caso Fiorito e Maruccio, Sbardella ha rivendicato "il buon lavoro svolto dal gruppo Udc e dal Vicegovernatore Ciocchetti con l'adozione del Piano Casa, che nel Lazio ha rappresentato un valido strumento per la lotta alla crisi economica soprattutto in un settore vitale come l'edilizia, e la difesa della famiglia e del welfare ad opera dell'Assessore Forte dai tagli lineari voluti dal Governo Berlusconi".

Secondo Sbardella è necessario "ridare dignità e prestigio al ruolo istituzionale attraverso l'adozione di un codice etico che possa consentire al cittadino di verificare in modo trasparente le azioni dei singoli eletti". Oltre la legalità, per l'esponente politico c'è "da riprendere quel filo diretto con il territorio abbandonato dalla seconda repubblica per affrontare e risolvere le problematiche delle comunità come ad esempio la tratta metropolitana Cesano-Manziana, l'ospedale di Bracciano ed elevare la qualità dei servizi nell'ambito delle infrastrutture strategiche, turistiche ed ambientali regionali spesso commissariate per incapacità politica nel programmare le poche risorse disponibili".

Roberto RAO, parlamentare uscente e responsabile della comunicazione del Presidente UDC Pierferdinando CASINI, ha ribadito "l'importanza di andare a votare e fare la scelta di dotare la Nazione di un Governo serio e responsabile, come degnamente ha rappresentato dal Prof. Monti per mezzo dei cittadini italiani che vanno ringraziati per la straordinaria capacità di sacrificio in un momento delicato come questo. La nostra equazione, dopo aver riguadagnato la credibilità internazionale, deve essere volta alla riduzione graduale dell'IMU e delle tasse, con la ripresa dell'economia e del lavoro".

Sergio MANCIURIA, capogruppo Udc in consiglio comunale e candidato alla Camera Deputati all'ottavo posto nella lista UDC del Collegio LAZIO 1, ha rimarcato il valore del territorio dove spesso si fa buona politica e si affrontano, tra mille difficoltà, i problemi della gente".

Manciuria ha concentrato il suo discorso sui primi impegni nei cento giorni di legislatura qualora risulti eletto che, per lui sono: dare valore alla famiglia, alla salute, al lavoro, allo sviluppo e all'abbattimento dei costi della politica, proponendo soluzioni frutto del lavoro svolto tra i cittadini. Ha riaffermato "il valore della sinergia tra le varie componenti istituzionali con il lavoro di squadra, soprattutto per dare un impulso diverso dove sia il territorio al centro del regione quando si incide sui tagli e sacrifici abbandonando quell'idea romanocentrica che spesso emargina le province del Lazio".

Daniela Gasperini ex consigliera comunale di Anguillara, ha concluso gli interventi parafrasando una frase in spagnolo "buon cammino" frutto della recente esperienza di pellegrinaggio al santuario di Compostela "la buona politica fa breccia – ha detto - laddove sono presenti le persone serie, responsabili, solidali e che parlano col cuore affrontando i problemi quotidiani di ognuno di noi. E' ora di scegliere se camminare o correre: noi abbiamo scelto di camminare con le persone conquistando la fiducia e non correre per occupare uno scranno".

Share on Facebook
Categoria: politica

Rivoluzione Civile a Bracciano

Intervengono Peduzzi, Gallo e Fraleone

redazione venerdì 15 febbraio 2013
Riv.BraccianoBRACCIANO - Rivoluzione Civile a Bracciano domenica 17 febbraio. Incontro alle 10 all'auditorium comunale di via delle Ferriere con Ivano Peduzzi, candidato a consigliere nella lista di Rivoluzione Civile per le elezioni regionali del Lazio, Elisa Gallo, candidata per Rivoluzione Civile alla Camera dei Deputati e Loredana Fraleone, segretario del Lazio di Rifondazione Comunista.

Peduzzi, già attivo sul territorio nella battaglia in difesa per l'ospedale Padre Pio di Bracciano, con la sua candidatura nel Lazio con Rivoluzione Civile ribadisce il suo impegno a difesa del lavoro, dell'acqua pubblica, per la promozione della campagna rifiuti zero, dell'ambiente puntando alla riconversione delle risorse nello sviluppo di energie alternative.

"Come candidato di Rifondazione Comunista in Rivoluzione Civile – dice Peduzzi - continuerò a portare al Consiglio regionale del Lazio le rivendicazioni dei cittadini, contrastando il potere corrotto e i privilegi, come già abbiamo fatto con il referendum per abrogare i vitalizi.

Sosterrò – aggiunge Peduzzi - provvedimenti per lo sviluppo occupazionale e il reddito minimo garantito, continuerò la battaglia contro discariche e inceneritori, contro i tagli alla sanità e al diritto allo studio.

Riproporrò le leggi sull'abitare, salvaguardando l'ambiente dalla speculazione prevista nel piano casa. Con Rivoluzione Civile – dice ancora Peduzzi – contiamo di spostare le risorse dalle grandi opere alla messa in sicurezza del territorio e rilanciando il ruolo del consiglio regionale contro il sistema dei commissariamenti".

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Share on Facebook
Categoria: politica

D’Alema ad Anguillara

Con Gasbarra al ristorante Zaira

redazione martedì 12 febbraio 2013

GASBARRA-DALEMA copyANGUILLARA - Domani pomeriggio alle 17.30 il segretario Pd del Lazio Enrico Gasbarra e il deputato Pd Massimo D'Alema, in vista delle ormai prossime elezioni incontreranno elettori, iscritti e simpatizzanti presso i locali del Ristorante Da Zaira di Anguillara.

L'appuntamento si inserisce tra le iniziative pubbliche che i due esponenti del partito democratico hanno accordato nella provincia a nord di Roma, un'occasione per conoscere e condividere gli intendimenti del Partito Democratico e i punti del programma. Introdurrà il dibattito il candidato Pd alla Camera dei Deputati Emiliano Minnucci.

Share on Facebook
Categoria: politica

con arsenico tariffe gratuite

Lo propone Manciuria (Udc)

redazione lunedì 11 febbraio 2013
FOTO MANCIURIAANGUILLARA - "La tutela della salute pubblica rappresenta sempre una priorità per un'amministrazione seria che non può limitare la propria azione politica alla sola approvazione di una mozione. In attesa che gli uffici tecnici provvedano tempestivamente alla dearsificazione imposta dalla deliberazione N. 74 del 28/12/2012 e per prevenire azioni legali e legittime da parte delle associazioni dei consumatori, proponiamo di discutere urgentemente in Consiglio comunale la riduzione e rimborso delle tariffe dell'acqua".

Lo dichiara Sergio MANCIURIA, capogruppo UDC di Anguillara e componente ANCI LAZIO, dopo aver preso visione dell'Ordinanza sul divieto dell'uso della rete idrica Montano per i valori dell'arsenico oltre i limite di legge che, dopo Colle Biadaro e Ponton dell'Elce, estende di fatto la non potabilità dell'acqua all'intero territorio sabatino.

"L'ordine del giorno presentato stamani al Sindaco Pizzorno spiega l'esponente Udc - vuole sancire un principio di fondo ribadito anche dalla recente sentenza del TAR Lazio n° 664/2012: non si può richiedere al cittadino e all'esercente di una licenza commerciale - al quale va rimborsato il costo del dearsenificatore per esercitare l'attività - di pagare un servizio idrico che somministra un veleno quale l'arsenico, oltre i limiti di legge.

Siamo coscienti dei ritardi e colpe delle istituzioni sovra-comunali, Regione e Ministero Salute, nel reperire le risorse per consentire agli enti locali di conformarsi alle disposizioni del Dlgs 31/2001, ma a questo evento dannoso per la salute non può aggiungersi l'insensibilità dell'amministratore di turno per fare cassa sempre e comunque.

Mi sono confrontato positivamente con gli altri due capigruppo di minoranza, PIZZIGALLO e PAOLESSI, – informa il referente sabatino – ed auspico che lo stesso accada con l'attuale maggioranza. Ribadisco la richiesta della sospensione delle tariffe con la riserva di ogni azione risarcitoria nei confronti degli altri organi responsabili da parte dell'avvocatura comunale.

Altresì come partito riteniamo fondamentale reperire nel prossimo bilancio previsionale le somme per rendere fruibile della potabilità sia l'acquedotto del Montano sia di quello del Consorzio Colle dei Pini-Barattoli. Una scelta equa e vicina alle esigenze dei cittadini – conclude il rappresentante dell'Unione di centro – dove la buona politica si fa garante non solo di preservare la salute pubblica ma anche dei diritti dei contribuenti".

Share on Facebook
Categoria: politica

Paolessi, una via per le Foibe

“Oggi grave dimenticanza del Sindaco”

redazione domenica 10 febbraio 2013
foto paolessi 1ANGUILLARA - "Oggi Pizzorno ha aggiunto un'altra perla di trascuratezza dei doveri istituzionali: non contento della pessima figura fatta per non aver celebrato il 27 gennaio il Giorno della Memoria per ricordare lo sterminio degli ebrei, ha pensato bene di fare il bis omettendo qualsiasi iniziativa per commemorare i Martiri delle Foibe".

Lo afferma in una nota il capogruppo Pdl al Comune di Anguillara Stefano Paolessi.

"Sono veramente rammaricato – aggiunge Paolessi - che questo 10 febbraio nessuno dei tre paesi del lago dedichi alcuna cerimonia al ricordo di un evento che ha segnato con una profonda ferita la storia del nostro paese. Per quanto riguarda Anguillara, ho intenzione di presentare in Consiglio comunale la proposta di intitolare una via ai Martiri delle Foibe ed un'altra al Giorno della Memoria.

Vediamo – conclude l'esponente del Pdl – se Pizzorno e la sua maggioranza l'accoglieranno velocemente in modo da esprimere un segno tangibile nel voler ricordare due immani tragedie del secolo scorso che hanno segnato l'intera umanità".

Share on Facebook
Il Corriere del Lago è una testata giornalistica regolarmente registrata - iscrizione al roc n°20112 -
Direttore responsabile: Andrea Camponi - Direttore editoriale: Giampiero Valenza
MAGAZZINIDELCAOS editori via di Siena,14 Castiglione della Pescaia [gr] - p.iva/cod.fisc. 011 99 86 05 35
- TUTTI I DIRITTI RISERVATI -