Sabato, 22 Febbraio 2020
RSS Feed

primo piano

Categoria: primo piano

Lazio, 10 milioni di euro per il litorale

Destinato ai 24 Comuni litoranei

redazione domenica 12 gennaio 2020
arenili
LAZIO- Pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Lazio un bando da 10 milioni di euro di fondi regionali per riqualificare e rendere più piacevoli accessibili e sostenibili le aree costiere del Lazio, destinato ai 24 Comuni litoranei (per Roma al Municipio X), che potranno partecipare singolarmente o anche in forma associata.

Lo rende noto la Regione Lazio.

L'avviso – inquadrato nel "Piano degli interventi straordinari per lo sviluppo economico del litorale laziale" e previsto dall'articolo 41 della legge regionale n.26 del 2007 – prevede la possibilità per gli enti locali di vedersi attribuire un contributo regionale per un massimo del 90% del costo dei progetti presentati, con l'importo concedibile che sarà compreso tra un minimo di 500mila euro e un massimo di 3 milioni di euro. Prevista una riserva di 1 milione di euro per Ponza e Ventotene, Comuni insulari cui viene riconosciuto un valore unico da un punto di vista naturalistico, ambientale, e culturale.

"Ancora una volta abbiamo pensato di dare nuova vita e bellezza al nostro litorale, aggiungendo al nostro lavoro un altro tassello per un Lazio sempre più verde, attento all'impatto ambientale di ogni azione intrapresa, innovativo e inclusivo. Non è infatti un caso che questa edizione del bando per gli interventi straordinari per il litorale intenda valorizzare in particolar modo i progetti ambientalmente sostenibili, eco-compatibili, che contribuiscano alla riduzione dell'inquinamento e introducano nuove tecnologie per migliorare l'accessibilità dei luoghi e che innalzino la qualità dei servizi offerti" così il presidente Nicola Zingaretti.

"Va avanti il lavoro della Regione a favore del suo litorale grazie a questa nuova edizione del bando per gli interventi straordinari dei Comuni costieri, uno strumento che negli anni passati ha impegnato risorse regionali per circa 40 milioni di euro, per 49 milioni di investimenti complessivi previsti, e che ha portato, a oggi al finanziamento di 66 interventi in 21 Comuni. Un lavoro che ci vede impegnati a vari livelli, come provano anche la prima riunione, a metà dicembre, della cabina di regia per l'economia del mare e l'approvazione definitiva da parte della Giunta a fine dicembre del Piano Regionale di Utilizzazione degli Arenili, il cosiddetto Pua, ora all'esame del Consiglio Regionale per il definitivo via libera. Lavoriamo inoltre per inserire la Blue Economy nella Smart Specialisation Strategy della nuova programmazione dei fondi europei per il settennio 2021-2027. L'economia del mare può e deve diventare uno dei pilastri su cui costruire un nuovo modello di sviluppo basato su sostenibilità e bellezza" ha aggiunto l'assessore allo Sviluppo Economico Paolo Orneli.

Sono molti i tipi di intervento che possono essere previsti nei progetti che presenteranno gli enti locali, con un'impostazione generale nettamente orientata a promuovere l'innovazione e l'ecosostenibilità; si va, a titolo di esempio, dal recupero archeologico e architettonico di monumenti, alla realizzazione di piste ciclabili, aree pedonali, parcheggi di scambio e aree verdi, fino a l'installazione di impianti di videosorveglianza, Wi-Fi e di colonnine di ricarica per auto e bici elettriche, realizzazione e riqualificazione degli arredi urbani utilizzando materiali ecocompatibili, installazione di impianti di illuminazione energeticamente efficienti. Inoltre, per quanto riguarda specificamente gli arenili, potranno essere realizzati varchi di accesso, eliminate barriere architettoniche e realizzate strutture innovative ed ecosostenibili per l'assistenza, la sicurezza e il primo soccorso come postazioni S.O.S. informatizzate, servizi igienici predisposti per il riutilizzo del ciclo delle acque, fontanelle pubbliche, strutture dedicate alla raccolta di bottiglie e contenitori riutilizzabili ecc. Particolare attenzione verrà data ai progetti che vedono il coinvolgimento di università e centri di ricerca.

Il bando rimarrà aperto 90 giorni con scadenza per l'invio delle domande l'8 aprile alle ore 12:00. Le domande devono essere inviate, alla Regione Lazio, "Sviluppo Economico, Commercio e Artigianato, Ricerca, Start-Up, Lazio Creativo e Innovazione" – Direzione regionale per lo Sviluppo Economico, le Attività Produttive e Lazio Creativo – Area "Economia del Mare" – Via Rosa Raimondi Garibaldi, 7 – 00145 Roma, con la denominazione "Presentazione di proposta di intervento: Avviso pubblico L.R. 28 dicembre 2007, n.26 art. 41 (triennio 2019/2021) a mezzo posta elettronica certificata PEC, all'indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. , oppure consegnate a mano alla Regione Lazio – Servizio Ricezione corrispondenza (stesso indirizzo).

Per info sul bando vai qui: http://www.regione.lazio.it/rl_attivitaproduttive/?vw=documentazioneDettaglio&id=51485

Share on Facebook
Categoria: primo piano

Lazio,3mln a cine-teatri e librerie indipendenti

Per Mpmi compresi liberi professionisti

redazione giovedì 9 gennaio 2020
libri
LAZIO - Pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Lazio il bando "Teatri, librerie e cinema verdi e digitali", che mette a disposizione di librerie indipendenti, teatri e cinema 3 milioni di euro dei fondi europei del Por Fesr 2014-2020 per promuovere interventi di internazionalizzazione, digitalizzazione e investimenti green.

Lo rende noto la Regione Lazio.

L'avviso pubblico è stato pensato per rafforzare la competitività dei teatri, delle librerie indipendenti e dei cinema del Lazio, promuovendo l'adozione di soluzioni "green" più rispettose dell'ambiente e il passaggio all'uso di tecnologie digitali in grado di migliorare l'esperienza vissuta da spettatori e fruitori.

È destinato a micro, piccole e medie imprese (Mpmi), compresi i liberi professionisti, che siano titolari o gestori di teatri o sale cinematografiche o svolgano attività di libreria indipendente. Potranno essere erogati contributi a fondo perduto con un'intensità di aiuto fino all'80% a copertura degli investimenti "verdi" (ristrutturazioni con diagnosi energetica) e/o digitali.

Il contributo massimo concedibile per ogni progetto è di 100mila euro.


La partecipazione all'avviso pubblico sarà possibile esclusivamente attraverso la piattaforma telematica Gecoweb di Lazio Innova; il bando sarà aperto a partire dal 31 gennaio prossimo (si potranno compilare i formulari online già dall'8 gennaio).

Dettagli, maggiori informazioni, i testi dei tre avvisi e le tempistiche per la partecipazione sono disponibili sul sito lazioeuropa.it all'indirizzo:  http://www.lazioeuropa.it/bandi/por_fesr_teatri_librerie_e_cinema_verdi_e_digitali-634/
"Vogliamo aiutare quelle imprese speciali e preziose per la vita della nostra Regione a rafforzare la loro posizione sul mercato e a guardare al futuro con maggiore fiducia. Ma vogliamo anche dare forza ad attività e persone che con la loro presenza svolgono un ruolo fondamentale di aggregazione per le comunità e i quartieri in cui si trovano e che sono state pesantemente danneggiate dalla violenza criminale"- così il presidente, Nicola Zingaretti.

Share on Facebook
Categoria: primo piano

Ladispoli,un commissario per passare ad Acea

La Regione esercita i poteri sostitutivi

redazione martedì 7 gennaio 2020
acqua
LADISPOLI - "Torniamo ad occuparci della questione relativa al passaggio del servizio idrico ad Acea con un provvedimento emanato dalla Regione Lazio che è letteralmente inspiegabile e senza senso."

Con queste parole il Sindaco Alessandro Grando ha commentato la notizia della recente approvazione da parte della Regione Lazio della deliberazione con cui la Giunta ha deciso di esercitare i poteri sostitutivi nei confronti del Comune di Ladispoli.

"Con questo atto - prosegue il Sindaco- la Giunta regionale ha deciso di esercitare i poteri sostitutivi e quindi di nominare un commissario ad acta che dovrà gestire il passaggio ad Acea del nostro servizio idrico. La nomina, come si legge negli atti, dovrà essere fatta dal Presidente Zingaretti a seguito del parere espresso dal Consiglio delle Autonomie Locali. È veramente assurdo che la Regione decida di commissariare un Comune che ha già avviato tutte le procedure previste per legge, tra l'altro su richiesta della Regione stessa".

"È bene precisare - sottolinea Grando - che la Regione Lazio non poteva essere all'oscuro di questo fatto in quanto tutte le comunicazioni intercorse con Acea e con la Segreteria Tecnico Operativa ATO 2 sono sempre state inviate per conoscenza anche ai competenti uffici regionali. Ovviamente non siamo disposti a subire passivamente questo abuso di potere e pertanto ho già provveduto a scrivere una lettera al Presidente Zingaretti, all'Assessore Mauro Alessandri, che è il promotore del commissariamento, e al Presidente del Consiglio delle Autonomie Locali. A quest'ultimi ho chiesto di non dare attuazione alla deliberazione della Giunta regionale, di procedere eventualmente alla sua revoca e comunque di non esercitare i poteri sostitutivi".

Share on Facebook
Categoria: primo piano

Santa Severa: Villaggio di Natale da record

Oltre 21mila presenze, il 6/1 la Casa della Befana

redazione sabato 4 gennaio 2020
castello-santa-severa tre
LAZIO - A pochi giorni dalla chiusura, il Villaggio del Natale del Castello di Santa Severa ha registrato la cifra record di oltre 21.000 presenze.

Lo rende noto la Regione Lazio.

Un grande successo di pubblico che ha molto apprezzato anche i nuovi allestimenti realizzati da Fondazione Caffeina, vincitrice del bando per il 2019. Il Villaggio del Natale è parte del programma Le Feste delle meraviglie, promosso dalla Regione Lazio con la supervisione organizzativa di LAZIOcrea in collaborazione con il Comune di Santa Marinella, MiBACT e Coopculture. Molto apprezzata dai visitatori anche la novità di quest'anno vale a dire la possibilità di visitare i musei del Castello con il biglietto di ingresso al Villaggio: un'opportunità che ha portato oltre 15.000 ingressi solo ai musei. C'è tempo fino al 6 gennaio per visitare il Villaggio del Natale e sabato 4 gennaio da segnalare l'apertura straordinaria fino alle 23.

Molte le attrazioni che compongono e animano il Villaggio del Natale, e che hanno riscosso grande successo. La Pista di pattinaggio sul ghiaccio, i giochi di luce, il Mercatino di Natale e una vera Fabbrica di cioccolato. La Casa di Babbo Natale, allestita negli ampi saloni di Manica Lunga e Manica corta affacciati sul mare a cui si accede dal giardino dove riposano le renne prima di affrontare il lungo viaggio, il labirinto magico, la piazzetta degli elfi che conduce alla Casa con la cucina, la tavola imbandita, la sala del trono e la camera da letto. Fanno parte del villaggio anche le Poste dei bambini, dove i piccoli visitatori possono scrivere e inviare a Babbo Natale le loro letterine.

Sull'ampio piazzale della Spianata è stato allestito un Villaggio degli Elfi con tante attrazioni per i bambini che hanno potuto salire a bordo di un trenino, fare un giro sull'Antica Giostra, montare su un cavallino della Fattoria elfica per fare un giro sul Sentiero dei pony, ammirare il sistema solare Planetario. Sul piazzale delle due Chiese, si trova un grande Presepe dove la suggestione del mare e l'atmosfera dell'Avvento hanno accompagnato i visitatori in un percorso ambientato in un borgo marinaro.

Il prossimo 6 gennaio aprirà, inoltre, le porte la Casa delle Befana con una grande festa. Infine, grande apprezzamento per gli spettacoli del Teatro fantastico, del laboratorio degli Elfi e dei laboratori della natura a cura dei Parchi del Lazio che hanno intrattenuto tutti i giorni tantissimi bambini con spettacoli e attività. Pienone anche all'Ostello che è rimasto aperto per tutto il periodo delle festività.

INFO

castellodisantasevera.it

Orari del Villaggio dalle 10.00 alle 20.00

Sabato 4 gennaio apertura straordinaria fino alle ore 23.00

Prezzo del biglietto:

- da 0 a 5 anni: gratis

- da 6 anni a 12 anni: ridotto € 5

- da 13 anni in su: € 12 biglietto integrato Villaggio di Natale e Musei del Castello

Prenotazione on line su https://www.diyticket.it/events/Fiere/3436/il-castello-del-natale-biglietti

"Il successo del villaggio di Natale è l'ulteriore conferma che l'idea di sviluppo su cui abbiamo puntato fin dal mio insediamento come presidente di Regione, funziona e genera sviluppo. Abbiamo riqualificato e restituito ai cittadini un bene pubblico trasformandolo in una risorsa per il territorio. Rendendo l'esperienza del Castello di Santa Severa l'inizio di un percorso che sta riguardando tutti i territori del Lazio"- parole del presidente, Nicola Zingaretti, che ha aggiunto: nel Castello abbiamo realizzato un ostello unico, baciato dal mare, che è stato inserito dalla rivista Time tra le top 100 esperienze da provare al mondo, nuove aree museali con realtà virtuale e realtà aumentata e abbiamo organizzato eventi pensati per tutti. Per il secondo anno abbiamo consolidato la presenza del pubblico e i numeri del villaggio di Natale dimostrano che abbiamo fatto la scelta giusta puntando su qualità, bellezza e collaborazioni vincenti, caratteristiche che contraddistinguono la nostra meravigliosa regione" – ha detto ancora Zingaretti.

Share on Facebook
Categoria: primo piano

Lazio, 10mln per internazionalizzazione Mpmi

Destinati anche alla digitalizzazione

redazione martedì 31 dicembre 2019
artigianato
LAZIO - Pubblicati sul Bollettino Ufficiale della Regione Lazio due bandi a favore di imprese e liberi professionisti: 10 milioni di euro di fondi europei del Por Fesr 2014-2020 per promuovere azioni di internazionalizzazione e digitalizzazione delle micro, piccole e medie imprese (Mpmi) del Lazio.

Il primo avviso si chiama "Progetti di Internazionalizzazione", mette a disposizione 5 milioni di euro ed è pensato per concedere alle Mpmi (liberi professionisti inclusi) in forma singola o aggregata e che fanno investimenti per accedere ai mercati internazionali contributi a fondo perduto fino al 50% delle spese sostenute. Si potranno presentare progetti a partire da 36mila euro, con un contributo massimo concedibile 200mila euro.

Il secondo bandoè destinato ai "Progetti di Innovazione Digitale", stanzia 5 milioni di euro per erogare contributi a fondo perduto del 40% delle spese per investimenti digitali di imprese (sempre Mpmi) o attività professionali singole o aggregate. Si potranno presentare progetti, riguardanti l'introduzione di tecnologie digitali e soluzioni ICT che sostengano l'innovazione di processo e di prodotto, da minimo 50mila euro, mentre il contributo massimo concedibile è di 200mila euro.

Le graduatorie provvisorie di questi ultimi bandi sono state pubblicate nelle scorse settimane, mentre la seconda finestra dell'avviso Voucher per l'Internazionalizzazione aprirà il 5 marzo prossimo.

La partecipazione ai due avvisi pubblici sarà possibile esclusivamente attraverso la piattaforma telematica Gecoweb di Lazio Innova.

Il bando "Progetti di Internazionalizzazione" sarà aperto a partire dal 9 marzo dell'anno prossimo (si potranno compilare i formulari online già dal 18 febbraio), mentre il bando "Progetti di Innovazione Digitale" sarà aperto a partire dal 4 marzo dell'anno prossimo (si potranno compilare i formulari online già dal 5 febbraio). Dettagli, maggiori informazioni, i testi e le tempistiche per la partecipazione sono disponibili sul sito www.lazioeuropa.it.

"Prosegue l'impegno della Regione a favore dell'economia del Lazio. Questi bandi vogliono aiutare le imprese del nostro territorio a riposizionarsi sulla frontiera dell'innovazione e della proiezione internazionale e vanno a integrare quanto fatto, solo per rimanere agli ultimi mesi, con l'avviso Digital Impresa Lazio e con la prima finestra di quello per i Voucher per l'Internazionalizzazione" – così Paolo Orneli, assessore allo Sviluppo Economico, Commercio e Artigianato, Ricerca, Start-Up e Innovazione.

Share on Facebook
Il Corriere del Lago è una testata giornalistica regolarmente registrata - iscrizione al roc n°20112 -
Direttore responsabile: Andrea Camponi - Direttore editoriale: Giampiero Valenza
MAGAZZINIDELCAOS editori via di Siena,14 Castiglione della Pescaia [gr] - p.iva/cod.fisc. 011 99 86 05 35
- TUTTI I DIRITTI RISERVATI -