Lunedì, 17 Giugno 2024
RSS Feed

cultura

Categoria: cultura

Cerveteri, terza edizione di Teatro Partecipato

Iscrizioni entro il 14 marzo 2024

redazione venerdì 8 marzo 2024
laboratorio partecipato terza edizioneCERVETERI - Sono aperte le iscrizioni per il laboratorio di teatro partecipato gratuito organizzato da Le Odìssere Teatro, in collaborazione con CDM-Campo di Mare Teatro Festival e con il patrocinio del Comune di Cerveteri - Assessorato alle Politiche Culturali.

Il percorso formativo, previsto dal 15 marzo 2024 a giugno 2024, sarà condotto da Odette Piscitelli (attrice, formatrice, direttrice artistica di Le Odìssere Teatro) e coinvolgerà cittadine e cittadini, studentesse e studenti, senza limiti di età e/o formazione residenti nel territorio di Cerveteri, Ladispoli e comuni limitrofi.

Le Odìssere teatro è una compagnia teatrale, produce spettacoli, propone percorsi formativi, organizza festival e progetti culturali in sinergia con il territorio del Lazio e con il Comune di Cerveteri.

Durante il laboratorio verrà creato un gruppo di lavoro e un luogo protetto, dove poter condividere la propria esperienza. Sperimentando i linguaggi del teatro, della scrittura creativa e della musica, saranno proposti esercizi collettivi e individuali, per i quali non sono necessarie competenze o esperienze teatrali precedenti. Nel corso del laboratorio verranno trovate le forme e i modi in cui ognuno potrà esprimersi secondo la propria creatività e sensibilità. All'interno del laboratorio si svilupperà un cantiere di idee, storie e ricordi , che costituiranno il materiale creativo per la restituzione pubblica finale del laboratorio, che sarà offerta alla Comunità di Cerveteri a giugno 2024.

L'esperienza di "teatro partecipato" vuole essere un momento di condivisione profonda per le persone che vorranno prendervi parte, nelle condizioni straordinarie di una comunità in costruzione. Le Odìssere Teatro sta cercando persone che abbiano voglia di mettersi in gioco, di avvicinarsi al teatro e di partecipare al percorso di creazione di un'opera collettiva.

Le attività inizieranno il giorno 15 Marzo 2024 in Aula Consiliare, e poi i venerdì o le domeniche secondo il calendario di lavoro. Il laboratorio è totalmente gratuito.

Per partecipare al laboratorio, occorre inviare una mail di candidatura con i seguenti dati: nome, cognome, età, luogo di residenza, nazionalità e una piccola presentazione in cui racconti qualcosa di te, all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. , entro e non oltre il 14 marzo 2024.

Per maggiori informazioni è possibile consultare il sito https://leodissereteatro.it/ o contattarci via mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. .

Share on Facebook
Categoria: cultura

A Ladispoli "Storie a regola d'arte: i romani e l'arte del mosaico"

Il 12 marzo in biblioteca l'evento per bambini

redazione mercoledì 6 marzo 2024
LADISPOLI - L'amministrazione comunale di Ladispoli informa che, a partire dal mese di marzo, la Biblioteca offrirà una stagione di eventi, letture e laboratori per tutte le età. Vi segnaliamo il primo appuntamento, Storie a regola d'arte: i romani e l'arte del mosaico, dedicato ai bambini dagli 8 agli 11 anni, che si svolgerà martedì 12 marzo alle 16.30.

Attraverso letture dedicate, i bambini potranno conoscere l'arte romana del mosaico: come piccoli archeologi apprenderanno tante curiosità sulla vita al tempo dell'Antica Roma e sulle principali divinità e creature della sua mitologia; a seguire ogni partecipante realizzerà un mosaico creativo da portare a casa.

Il progetto è curato dall'Associazione Aperta Parentesi e l'incontro sarà condotto da Monica Roberti e Mara Ciavarella; è realizzato con il sostegno della Regione Lazio per Biblioteche, Musei e Archivi – Piano annuale 2023, L.R. 24/2019. La partecipazione è libera e gratuita con prenotazione obbligatoria ai contatti della Biblioteca.

Share on Facebook
Categoria: cultura

Ladispoli, incontro su "Dipendenza affettiva e difesa personale"

In occasione Giornata internazionale della Donna

redazione martedì 5 marzo 2024
locandina 8 marzo LadispoliLADISPOLI - "Ladispoli celebrerà la Giornata internazionale della Donna con un evento che coniugherà tematiche di stretta attualità al desiderio di celebrare un momento di aggregazione con spirito costruttivo e positivo".

Con queste parole Alessandra Feduzi, assessora alla sanità, ha annunciato l'incontro "Dipendenza affettiva e difesa personale" che si svolgerà l'otto marzo nella sala polivalente della biblioteca comunale in via Caltagirone a partire dalle ore 18.

"Viviamo un momento storico altamente drammatico – prosegue l'assessora Feduzi – come confermato dai venti femminicidi commessi dall'inizio dell'anno. Il convegno si pone l'obiettivo di sensibilizzare le donne sui rischi della dipendenza affettiva, la dottoressa Laura Auricchio, dirigente psicologa dell'Asl Rm4 spiegherà come si può uscire da questo tunnel emotivo prima che sia troppo tardi. Nel contempo, illustreremo anche le modalità di difesa personale che possono salvare la vita ad una donna aggredita. Sarà Franco Ribello, presidente dell'associazione "Io mi difendo", a ricordare l'importanza di saper reagire nel modo adeguato in attesa dell'arrivo delle forze dell'ordine. La delegata allo sportello Donne vittime di violenza, Lucia Cordeschi, racconterà l'esperienza sul campo e la situazione nel nostro territorio, mentre la delegata all'arte, Felicia Caggianelli, regalerà un tocco di leggerezza all'evento illustrando anche attraverso l'esposizione di alcuni dipinti l'importanza della figura della donna nella pittura. In apertura dei lavori il sindaco Alessandro Grando porterà il saluto dell'amministrazione comunale di Ladispoli. Invitiamo i cittadini a partecipare all'iniziativa che prosegue sul percorso dei tanti progetti avviati dal Comune per la sensibilizzazione collettiva sul criminale fenomeno della violenza sulle donne".

L'evento sarà fruibile anche alle persone sorde grazie alla presenza di un interprete della lingua Lis.

Share on Facebook
Categoria: cultura

Ladispoli, "a spasso nel tempo con l'Archeobus"

Il progetto che coinvolge 18 quinte elementari

redazione mercoledì 28 febbraio 2024
assessora frappaLADISPOLI -"La conoscenza e la consapevolezza del nostro patrimonio storico ed archeologico promuove atteggiamenti di rispetto e suscita la volontà di conservare e valorizzare questa ricchezza". Con queste parole l'assessore alla pubblica istruzione e cultura Margherita Frappa, ha annunciato il progetto "A Spasso nel tempo con l'Archeobus", organizzato dal comune di Ladispoli in collaborazione con il Gruppo Archeologico del Territorio Cerite (Gatc) e il Gruppo Archeologico Romano (Gar). Il progetto, che coinvolge 18 classi di quinta elementare per un totale di 320 alunni, prenderà il via il 6 marzo e prevede una serie di conferenze tenute dall'archeologo Flavio Enei, divulgatore e direttore del Polo Museale Civico di Santa Marinella, a cui seguiranno visite guidate sui siti archeologici del territorio comunale in collaborazione con il Gar.

"Lo scopo del progetto – ha proseguito Frappa – è quello di far conoscere le numerose testimonianze di interesse storico archeologico presenti sul nostro territorio soprattutto alle giovani generazioni perché possono assumere un ruolo attivo che, nel tempo, li possa trasformare in cittadini attivi. Le istituzioni, la scuola e le associazioni hanno il dovere di coinvolgere le giovani generazioni e questo può essere avvenire soltanto attraverso la divulgazione. Un passaggio generazionale delle conoscenze che potrà suscitare nei giovani la passione per l'archeologia, perché solo calandosi nella realtà si può comprendere quanto questa abbia bisogno, per la sua conservazione, della nostra attenzione e del nostro intervento".

"Per il progetto – ha concluso Frappa - è stato realizzato, in collaborazione con il Gar ed il Gatc, un opuscolo che verrà distribuito agli alunni e ai cittadini per presentare le numerose testimonianze storico archeologiche presenti, non solo all'interno della città, ma anche nel territorio circostante dove si trovano diverse necropoli etrusche e romane, che testimoniano l'importanza storica di questa area sin dai tempi antichi".

Share on Facebook
Categoria: cultura

A Ladispoli il libro "Parla come Dante"

Il lavoro di Dario Pisano in Biblioteca il 22/2

redazione giovedì 15 febbraio 2024
Parla come DanteLADISPOLI - L'amministrazione comunale di Ladispoli informa che giovedì 22 febbraio, alle 16, la Biblioteca ha organizzato la presentazione del libro Parla come Dante di Dario Pisano. L'autore in questa opera ci spiega l'origine dantesca di molte espressioni che tutti noi usiamo di frequente nella vita quotidiana.

Chi non ha mai esclamato «Non ti curar di lor, ma guarda e passa!»? E chi non conosce il verso «Amor ch'a nullo amato amar perdona», che tanta fortuna ha avuto nella musica italiana? E ancora, quante volte abbiamo detto «stai fresco»?

Ma conosciamo davvero il significato di queste espressioni? E, soprattutto, le usiamo sempre in maniera corretta? Dario Pisano, esperto conoscitore di Dante, ci racconta, nel dettaglio, che tutti questi modi di dire nascono dalla penna di Dante Alighieri, il massimo genio linguistico della storia, e quanto egli ha contribuito all'aumento del patrimonio lessicale dell'italiano, che non sarebbe certo quello che è oggi senza di lui!

Parla come Dante, edito da Newton Compton, passa in rassegna molti dei versi di Dante entrati nella lingua quotidiana, che a volte sono usati senza la consapevolezza della loro provenienza...ed è un vero peccato! Perché anche se noi ignoriamo Dante, Dante non ignora noi, ed è spesso sulle nostre labbra, in molti momento della nostra vita!

E allora, visto che citiamo Dante continuamente, citiamolo bene!

Dario Pisano, attualmente insegnante al liceo Leonardo da Vinci di Maccarese, è dottore di ricerca in Italianistica ed autore di diversi studi dedicati alla poesia delle origini; si occupa, attraverso lavori televisivi e teatrali, di divulgazione dei classici della letteratura italiana. La presentazione si terrà nella Sala Conferenze della Biblioteca; sarà presente l'autore che si intratterrà per un dibattito con il pubblico e il firma copie.

La partecipazione è libera e gratuita e non è richiesta prenotazione.

Share on Facebook